A- A+
Green

 

 

Le emissioni di particelle inquinanti pericolose sono diminuite in Europa, eppure quasi il 90 per cento di quanti vivono nelle citta' europee sono esposti a livelli di inquinamento dell'aria che sono considerati dannosi dall'Organizzazione Mondiale della Sanita' (Oms). E' quanto emerge dall'ultimo rapporto sulla qualita' dell'aria in Europa da parte dell'Agenzia europea dell'Ambiente, preoccupata soprattutto degli effetti dei microspici granelli di polvere e fuliggine, causati dalla combustione dei combustibili fossili.

"Questo influisce sulla qualita' della vita' dei cittadini, perche' puo' causare problemi respiratori, morti premature e accorciare l'aspettativa di vita", ha sottolineato il direttore dell'agenzia, Hans Bruyninckx, presentando il rapporto.

Bruyninckx ha chiesto agli otto Stati membri che ancora non rispettano la direttiva comunitaria (Spagna, Francia, Germania, Austria, Belgio, Finlandia, Irlanda e Lussemburgo) di adeguarsi, ma ha anche inviato un messaggio ai cittadini europei per chiedere loro di riflettere sull'impatto ambientale derivante dal mezzo con cui scelgono di spostarsi.

Tags:
smogariainquinamento
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news

Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news


casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.