A- A+
Green
Città senz’auto: in Spagna si sperimenta il modello Pontevedra

Da 15 anni circa Pontevedra è ‘città pedonalizzata’. Non solo una scelta di governo ben precisa, da parte dell’amministrazione cittadina, ma un vero e proprio modello di crescita e sviluppo radicalmente opposto a quello più tradizionale dei centri urbani, ormai giunto al termine del suo ciclo storico.
 
Pontevedra è una città della Galizia nord-occidentale, a poche decine di chilometri da Santiago di Compostela, di circa 83.000 anime che dal 1999 ha deciso di ridurre progressivamente lo spazio destinato alle auto, aumentando quello per i pedoni, quindi i cittadini. È così che oggi questo Comune si può fregiare del titolo di ‘città pedonalizzata’.
 
Un modello alternativo di urbanizzazione, di mobilità e di città, a cui i cittadini hanno partecipato fin da subito, sostenendo il progetto ‘car free‘ dell’allora sindaco Miguel Anxo Fernandez, tanto da rieleggerlo per ben cinque volte.
 
Qui ci si muove liberamente a piedi e in bicicletta, grazie a percorsi dedicati che portano a scuola, al lavoro, alle vie dello shopping, alle aree verdi (che sono cresciute), dove famiglie e bambini giocano e si godono un’esperienza urbana di alta qualità. Per calcolare il tempo necessario per spostarsi a piedi c’è anche l’applicazione mobile ‘Metrominuto’, mentre per unire sostenibilità e benessere fisico c’è l’app ‘Pasominuto’, che offre venti itinerari in città per muoversi a piedi e bruciare calorie (con tanto di resoconto dei dati relativi a numero di passi e calorie bruciate).
 
Nonostante la diffidenza che spesso si incontra in Italia sul tema, grazie al progetto di città pedonalizzata, Pontevedra ha visto svilupparsi una fiorente attività commerciale, con un aumento del flusso turistico e del numero di aziende attive sul territorio urbano.
 
Il traffico automobilistico, ovviamente, non è stato cancellato del tutto, ma rimane ‘marginalizzato’ ad alcune aree denominate ‘Zone 30’, cioè con limite di velocità sotto i 30 km/orari. I parcheggi si trovano solo nella fascia periferica (e comunque raggiungibili dal centro tramite percorsi a piedi attrezzati).
 
Dal 2000 al 2014, come riportato da un recente articolo dell’AdnKronos, il traffico automobilistico privato e aziendale è stato tagliato del 90% e oggi il 70% degli spostamenti si fa a piedi e in bicicletta, con un calo complessivo degli agenti inquinanti di quasi il70%. In tale contesto è crollato anche il numero di incidenti, passati da 1.203 a 480.
Di particolare rilievo il fatto che le strade e quindi i percorsi pedonali sono stati progettati per la massima inclusione sociale e per l’accesso dei disabili e delle persone anziane con difficoltà a camminare, perché privi di barriere di ogni tipo.
 
La smart city di Pontevedra ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, tra cui: il premio europeo “Intermodes” nel 2013, “per la qualità urbana e il Metrominuto”; il premio internazionale “Onu-Habitat” nel 2014, “per la qualità urbana e le politica per l’accessibilità”, il premio internazionale di eccellenza urbana del Center for Active Design a New York nel 2015.
 
Pontevedra fa parte della “Red de Ciudades que Caminan”, rete di città spagnole che hanno aderito ad un modello di mobilità sostenibile ed alternativa che favorisce e promuove gli spostamenti a piedi e la realizzazione delle aree pedonali.

da https://www.key4biz.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
spagna
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.