A- A+
Green
Defunti potranno diventare concime: alternativa 'green' a sepoltura-cremazione
Foto Pixabay

California, defunti potranno diventare concime dal 2027

Sepoltura o cremazione? L'alternativa sarà che i defunti potranno diventare concime per campi e giardini. Quando? Nel 2027. Dove? In California.

Defunti come concime: la legge firmata dal governatore della California

La legge, proposta dalla deputata Cristina Garcia, secondo il Los Angeles Times e' stata firmata qualche giorno fa dal governatore democratico Gavin Newsom. "Con il cambiamento climatico e l'innalzamento del livello del mare che ci minacciano questo e' un metodo alternativo di smaltimento che non inquina", ha spiegato Garcia. Secondo il National Geographic, le cremazioni negli Stati Uniti producono circa 360.000 tonnellate di anidride carbonica all'anno. Il nuovo procedimento prevede che il corpo del defunto sia messo in un contenitore d'acciaio e sepolto a circa 2,4 metri di profondita' circondato da materiali biodegradabili come trucioli di legno. Il contenitore deve essere aerato per consentire la crescita di microbi e batteri. Il processo di decomposizione dovrebbe completarsi in 1 o 2 mesi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    concimedefunti





    in evidenza
    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    Guarda le immagini

    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    
    in vetrina
    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


    motori
    Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

    Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.