A- A+
Green
frutta ape1

Siamo proprio sicuri che la dieta vegetariana sia la più eco-sostenibile? Secondo una ricerca francese la risposta è "no". 

L’Istituto nazionale delle ricerche agricole di Marsiglia ha osservato stili di vita e dieta di 2 mila transalpini, misurando le emissioni di Co2 legate agli alimenti, cioè alla coltivazione di frutta e verdura e all'allevamento di animali. Il risultato? I ricercatori mettono sotto accusa la dieta vegetariana. Il minore apporto di chilocalorie costringerebbe a consumare una maggiore quantità di cibo (cioè di frutta e verdura). Una necessità che aumenterebbe le coltivazioni e quindi le emissioni di gas serra derivate dalla produzione di piante, frutta e verdura.

La ricerca francese conclude consigliando il regime alimentare perfetto: una dieta tendente al vegetarianesimo, senza però bandire la carne, da consumare in modiche quantità.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vegetarianidietaco2
in evidenza
Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

Grandi manovre a gennaio

Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.