A- A+
Green
Genova capitale euro-mediterranea della bioeconomia

Circa 200 partecipanti provenienti da una ventina di paesi diversi dell’area Euro-Mediterranea, oltre 40 presentazioni e 20 poster di aziende, università e centri di ricerche nel campo dell’applicazione industriale delle biotecnologie e della bioeconomia. Sono questi i numeri della quarta edizione di IFIB, il Forum italiano sulle biotecnologie industriali e la bioeconomia, che ha preso il via oggi a Genova nella meravigliosa cornice del Palazzo della Borsa di piazza De Ferrari.

Organizzato da Assobiotec, l’Associazione per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica, Innovhub-Stazioni Sperimentali per l’Industria e Italian Biocatalysis Center, in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova e Unioncamere Liguria, IFIB è il principale evento italiano dove si presentano ricerche scientifiche e industriali in grado di favorire una crescita economica sostenibile rispondendo, grazie alle biotecnologie industriali, a tutte le sfide che pone il nuovo millennio: superamento della dipendenza dal petrolio e dalle altre fonti energetiche fossili, aumento della popolazione mondiale e cambiamenti climatici. Il forum è articolato in sessioni dedicate alla Salute, alla Biocatalisi, all’Ambiente, all’Agro-alimentare, all’Energia e alle Bioraffinerie, al Biotech marino e al Trasferimento tecnologico.

In programma domani anche una tavola rotonda che affronta il tema degli investimenti nella bioeconomia con rappresentanti di importanti venture capital europei: Michael Nettersheim di Basf Venture Capital, il venture capital del colosso chimico tedesco con base a Ludwigshafen, Josko Bobanovic di Sofinnova Partners (Francia) e Aurelio Mezzotero di Atlante Ventures, il Venture capital del Gruppo Intesa Sanpaolo

“La bioeconomia – dichiara ad Affari Leonardo Vingiani, direttore di Assobiotec – è un settore su cui anche l’Italia deve investire con determinazione, come stanno facendo gli altri Paesi europei, la Russia, gli Stati Uniti, ma anche molti Paesi asiatici e sudamericani, se davvero vogliamo tornare a crescere, conciliando la crescita economica del Paese con la creazione di nuovi posti di lavoro e con la sostenibilità ambientale. Per raggiungere l’obiettivo serve però una strategia concreta per lo sviluppo della bioeconomia, che ci auguriamo il Governo voglia presto varare perché il Paese possa partecipare da protagonista a questa nuova rivoluzione industriale. Lo chiediamo con forza anche da Genova, città che rappresenta per molti aspetti l’eccellenza della nostra ricerca e del nostro tessuto imprenditoriale, ma anche dove la crisi economica ha fatto sentire in modo molto forte i suoi effetti negli ultimi anni”.

“La partecipazione a questa quarta edizione di IFIB – sostiene Giovanna Speranza, docente di Chimica organica all’Università di Milano e componente del Comitato scientifico – va al di là delle più ottimistiche previsioni. E’ il segno di un interesse crescente verso le biotecnologie industriali in Italia e di una grande vitalità della nostra ricerca, che non ha nulla da invidiare al resto del mondo. C’è un’esigenza sempre maggiore per chi fa ricerca di fare rete, di condividere le proprie conoscenze e di metterle al servizio dell’industria per contribuire alla crescita economica del nostro paese. Questo è un aspetto che ci auguriamo anche il MIUR voglia sostenere concretamente”.

Il Forum va avanti fino a domani e in un certo senso rappresenta il  prologo della Terza Conferenza europea degli stakeholders della bioeconomia, che quest’anno sarà ospitata a Torino dall’8 al 9 ottobre nell’ambito della Presidenza italiana dell’Unione europea. L’Europa sta puntando con forza sulla bioeconomia per tornare a crescere in modo eco-sostenibile. Il messaggio forte che arriva da Genova è che “l’Italia non può perdere anche questo treno, ma ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo da protagonista”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
genovabioeconomiaifib
in evidenza
Affari continua a salire Ad agosto crescita del 40%

Dati audiweb

Affari continua a salire
Ad agosto crescita del 40%

i più visti
in vetrina
Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"

Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.