A- A+
Green
Mutti, stanziato un milione e mezzo di euro in investimenti sostenibili
Francesco Mutti
Lapresse

La chiave per riemergere dalla pandemia è “verde”. L’azienda alimentare Mutti, dopo aver ridotto le emissioni di CO2 di 1.500 tonnellate negli ultimi due anni, aver portato i propri imballaggi primari e secondari a essere ormai riciclabili al 100% e, ancora, aver nettamente ridotto il consumo di acqua ed energia impiegate, ha stanziato un investimento iniziale, pluriennale, di un milione e mezzo di euro dedicato esclusivamente a progetti di sostenibilità ambientale.

Questi sono solo alcuni dei numeri dell'impegno “verde” di Mutti, azienda emiliana leader nella lavorazione del pomodoro, che oggi 3 settembre, a Cibus, il Salone internazionale dell'alimentazione a Parma, presenta il suo primo Bilancio ambientale.

Centrale l'aspetto partecipativo del documento, costruito in sinergia con enti, atenei, associazioni che sono partner di iniziative specifiche del gruppo. Tra gli stakeholder: Cnr, Scuola Sant'Anna di Pisa, Wwf Italia, Horta (spin off dell'Università Cattolica) ed Ente Parchi del Ducato.

Ma l’azienda parmense non è nuova a questo genere di azioni. Questo primo bilancio ambientale, è solo l'ultima di una serie di iniziative portate avanti da Mutti nell'ambito della sostenibilità. Nel 1999 l'azienda è stata infatti la prima ad aver adottato il "Disciplinare di produzione integrata certificata", a garanzia di una produzione agricola volta a pratiche più ecologiche. Nel 2001 ha raggiunto la dichiarazione "Non Ogm" e nel 2010 ha avviato un'importante collaborazione, tuttora in corso, con Wwf Italia per la sua riduzione dell'impronta idrica e di carbonio.

Commenti
    Tags:
    muttisostenibilitàinvestimenti sostenibiligreen
    in evidenza
    La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

    Guarda la gallery

    La confessione di Francesca Neri
    "Sono una traditrice seriale"

    i più visti
    in vetrina
    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

    Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

    Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.