A- A+
Green
centrale nucleare francia 1

"Tutti i 104 reattori nucleari americani in funzione hanno problemi di sicurezza non risolvibili". A dirlo non è un'associazione ambientalista, Lo afferma, in un'intervista al New York Times, Gregory Jaczko, l'ex presidente della Nuclear Regulatory Commission, la commissione incaricata di monitorare gli impianti nucleari statunitensi.

La situazione non è recuperabile, afferma Jaczko. Non c'è alternativa alla chiusura: fermare tutti i reattori nello stesso momento sarebbe però "poco pratico: meglio bloccarli gradualmente invece che cercare di prolungare la loro vita". "Non è comune che un ex presidente di una commissione nucleare critichi in questo modo la sicurezza di un'industria che fino a poco prima era incaricato di assicurare'', evidenzia il New York Times.

La svolta, spiega Jaczko, è arrivata con Fukushima. La tragedia giapponese avrebbe fatto capire all'ex presidente della Nuclear Regulatory Commission che "i problemi che da anni la comunità scientifica cerca di affrontare non sono risolvibili". A peggiorare la situazione c'è la "proroga" concessa agli impianti. Costruiti per durare 40 anni, potranno produrre energia per altri due decenni. "Probabilmente non potranno durare così a lngo".

Tags:
reattorinuclereusa
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.