A- A+
Green

I big della tecnologia stanno diventando sempre più attenti all'ambiente. Il primo passo è la trasformazione delle proprie sedi in oasi verdi, accoglienti per i dipendenti e dalla parte dell'ambiente. Il gruppo che procede più rapidamente in questa direzione è Amazon

La prossima sede sarà a Seattle somiglierà a una vera e propria serra. Il progetto è già pronto. Mancano solo le autorizzazioni delle autorità cittadine. E già altre aziende high-tech sono pronte a "rinverdirsi": Google, Facebook e Apple hanno in programma di acquistare una nuova sede nella Silicon Valley.

Il progetto di Amazon parte dalla convinzione che un ambiente pieno di piante sia non solo più ospitale, ma anche più funzionale. La struttura avrà sei piani e sarà costituita da diverse sfere che si intersecano. Il progetto comprende 6 mila metri quadrati di uffici e 5 piani capaci di ospitare alberi e ogni tipo di vegetazione. L'esterno è composto da più strati di vetro supportati da un telaio metallico. Ci saranno sale da pranzo, sale riunioni, sale di riposo e diverse aree botaniche.

Tags:
amazonsedesiattle
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.