A- A+
Green
Tesoro, collocati Btp green per 8,5mld. E' boom di ordini: domande oltre 80mld

Il lancio del primo Btp green, emissione che servirà a finanziare le spese dello Stato a impatto ambientale positivo, come previsto dalla legge di bilancio per il 2020, ha generato un boom di ordini da oltre 80 miliardi. Il Tesoro ha chiuso il collocamento italiano, fissandone in 8,5 miliardi di euro l'ammontare, con scadenza prevista per aprile 2045. Il rendimento, secondo quanto riporta Ansa, è stato fissato in 12 punti base al di sopra del Btp con scadenza marzo 2041, restringendo la guidance iniziale di 15 punti. A collocare il titolo è stato un pool di banche composto da Bnp Paribas, Jp Morgan, NatWest Markets, Crédit Agricole e Intesa Sanpaolo, con questi ultimi due istituti che hanno svolto anche il ruolo di structuring advisor, conclude Ansa. Mauro Micillo, responsabile della divisione Imi Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo, sottolinea al Corriere "siamo molto orgogliosi di aver partecipato, in qualità di structuring advisor del framework e di lead manager, all’emissione del primo Btp Green”.  

 

 

Commenti
    Tags:
    tesoro btp greenbtp green tesoro domandabtp gree tesoro domanda
    in evidenza
    Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

    Meteo previsioni

    Aria fredda polare sull'Italia
    Fine maggio da... brividi

    i più visti
    in vetrina
    Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

    Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


    casa, immobiliare
    motori
    BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

    BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.