A- A+
Lavoro
CNA: le nuove dimissioni sono un aggravio per le imprese
logo fondazione studi
 

Un altro aggravio burocratico complica la vita delle imprese: la nuova procedura di comunicazione delle dimissioni e della risoluzione consensuale. Lo si legge in un comunicato stampa della CNA - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa - che conferma quanto già denunciato dai Consulenti del Lavoro nelle scorse settimane.

“La norma in questione – prosegue la nota – prevede una complessa procedura telematica di comunicazione che il lavoratore deve porre in essere autonomamente, o attraverso soggetti abilitati come i Patronati, per rendere efficaci le proprie dimissioni. In caso contrario, le dimissioni sono considerate inefficaci e l’impresa finisce in una situazione di incertezza legata alla potenziale prosecuzione del rapporto di lavoro”. “La sola alternativa – aggiunge il comunicato – sembrerebbe essere quella di ricorrere al licenziamento, il che vuol dire sopportare nuovi costi, non solo quelli amministrativi ma anche quelli determinati dal versamento del contributo Aspi, che possono arrivare fino a 1.500 euro". La Confederazione ha evidenziato le sue ragioni nel corso di un incontro al Ministero del Lavoro, sollecitando un intervento correttivo. "A fronte della mancata revisione delle procedure di compilazione e di trasmissione della comunicazione, la CNA continuerà a sollecitare le istituzioni a tutti i livelli – conclude la nota – per modificare la norma”.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Non solo caldo africano... Attenti ai temporali violenti

Meteo, eventi estremi

Non solo caldo africano...
Attenti ai temporali violenti

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico


casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.