A- A+
Libri & Editori
Scrittori esordienti/ A Ignazio Tarantino il premio Kihlgren 2014

Il Museo Diocesano di Milano ha ospitato la Cerimonia di premiazione della XV Edizione del Premio Letterario Edoardo Kihlgren opera prima-Città di Milano, una delle più vivaci manifestazioni letterarie cittadine, promossa dall’Associazione Amici di Edoardo e presentata da Lella Costa con Massimo Cirri.

Il vincitore della XV edizione del Premio Letterario Edoardo Kihlgren Opera Prima – Città di Milano, è Ignazio Tarantino con Sto bene è solo la fine del mondo. Secondo classificato Roberto Gazzaniga con A viso Coperto e terzo classificato Matteo Lunardini con I fantasmi dell’Arena.

Morten Brask, autore de La vita perfetta di William Sidis, ha ricevuto da Ariberto Fassati, Presidente di Cariparma Crédit Agricole, il Premio Speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima  Cariparma per una Letteratura Europea.

Questa XV edizione del Premio – ha detto Rosella Milesi Saraval, Presidente dell’Associazione Amici di Edoardo ONLUS - ha dimostrato, una volta di più, che il vero valore di questa manifestazione sia il coinvolgimento di tanti giovani nella lettura dei libri: abbiamo avuto infatti più di 200 ragazzi dei licei milanesi che hanno partecipato con grande passione come giurati dimostrando un grande amore per la lettura e una profonda capacità di giudizio. Sono altresì contenta che attraverso le serate di presentazione svoltesi al Barrio’s si sia potuto far conoscere tre giovani autori esordienti ad un pubblico partecipe  e al mondo della cultura”.

Il premio è dedicato a giovani autori, che abbiano pubblicato la loro prima opera nel 2013. Tra gli scopi della manifestazione vi è la diffusione della passione per la lettura tra i ragazzi, portando la letteratura dei giovani autori finalisti anche in periferia. Teatro delle serate di presentazione è stato infatti, come di consueto, il Barrio’s, vitale centro di aggregazione giovanile dove si sono svolte le serate di incontro tra autori e pubblico.

Il risultato è stato molto positivo per la ricca interazione creatasi con Ignazio Tarantino, che il 7 Maggio con il suo Sto bene è solo la fine del mondo (Longanesi) ha presentato come la vita di una famiglia proletaria del Sud Italia venga sconvolta dall'ingresso in una setta religiosa che promette la sopravvivenza a un'imminente fine del mondo e come quello che all'inizio sembrava il sogno di raggiungere la terra promessa diventerà l'incubo di una vita fatta di obblighi e divieti, di isolamento dal resto del mondo dove il protagonista dovrà lottare per conquistare la sua indipendenza e vivere liberamente un amore che gli era stato vietato; Roberto Gazzaniga, il 14 Maggio con il suo A viso Coperto (Einaudi) ha raccontato l'odio e gli scontri tra ultras e poliziotti del Reparto Mobile di Genova. Attraverso gli occhi di ultrà e celerini ci ha offerto il miscuglio di paura ed esaltazione, di odio e istinto di sopravvivenza che nella battaglia acceca ogni uomo. E di come nel cuore della lotta ogni uomo è costretto a scegliere tra vendetta e giustizia, tra lealtà e tradimento; Matteo Lunardini, il 21 Maggio con il suo I fantasmi dell’Arena (Milieu) un giallo storico e politico, che vede come protagonista il detective Zappa, mescolando narrativa e saggistica, racconta la storia di uno dei luoghi più cari ai milanesi: l'Arena Civica, l'anfiteatro napoleonico. Un viaggio nella Storia, un mistero da risolvere, con ironia, suspense, incubi e terrore.

Giovani sono gli autori, giovanissimi sono i componenti di una delle due giurie che hanno valutato le opere finaliste: si tratta della Giuria delle Scuole, composta da 250 studenti di 10 diverse scuole superiori, e dalla Giuria del Barrio’s, composta dai frequentatori delle iniziative culturali del Barrio’s, affiancati dalla Giuria d’onore, che comprende personalità di spicco del mondo della cultura, oltre ad alcuni degli autori premiati nelle edizioni precedenti, ne citiamo solo alcuni: Mario Andreose, Rosellina Archinto, Cosimo Argentina, Ester Armanino, Paolo Biscottini, Caterina Bonvicini, Isabella Bossi Fedrigotti, Errico Buonanno, Adele Carrara Cagni Vallarino Gancia, Grazia Casagrande, Maria Paola Colombo, Omar Di Monopoli, Sergio Escobar, Roberto Gulli, Anilda Ibrahimi, Alessandro Mari, Carlotta Niccolini, Ermanno Olmi, Moni Ovadia, Gaia Rayneri, Cesare Rimini, Roberto Saviano, Shulim Vogelmann.

Questo  Premio - ha aggiunto Don Gino Rigoldi, Presidente di Comunità Nuova ONLUS - non è una delle tante e meritevoli iniziative per promuovere la cultura nella nostra Città. Il coinvolgimento, attraverso la lettura e l’incontro con gli autori, di centinaia di studenti e dei frequentatori del Barrio’s rappresenta, un momento di aggregazione positiva fondamentali soprattutto nelle periferie di grandi città come Milano”.

Il vincitore del Premio Speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima - Cariparma Crédit Agricole - per una letteratura europea, giunto quest’anno alla sesta edizione e rivolto ai giovani autori europei esordienti che abbiano pubblicato la loro prima opera tradotta in italiano nel 2013 o nei primi due mesi del 2014 è stato l’autore danese, Morten Brask, con il romanzo La vita perfetta di William Sidis (Iperborea). Il romanzo, liberamente ispirato ad una storia realmente accaduta, è ambientato in un America dei primi del Novecento e attraverso un’appassionante narrazione ricompone i mille volti del genio e il vero volto di un uomo condannato dalle sue stesse doti a essere tagliato fuori dalla società, emarginato come tutti i diversi che troverà sua ‘vita perfetta’ solo nella solitudine di chi nutre un amore incondizionato per il mondo e la conoscenza e la libertà. Il Premio, nasce con l'obiettivo di contribuire a valorizzazione in Italia le potenzialità emergenti della letteratura europea.

Le librerie associate a LIM - Librerie Indipendenti Milano - riserveranno nei propri negozi uno spazio destinato ai 3 libri finalisti e offriranno informazioni sul premio e le attività ad esso collegato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
scrittori esordientiignazio tarantinopremio kihlgren 2014longanesi
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.