A- A+
Marketing
Instagram, stop alla pubblicità occulta. Il caso Selena Gomez

Instagram e le sue reginette potrebbero presto dover cambiare rotta. La Federal Trade Commission sta studiando una soluzione ai post sponsorizzati. Perché sui social (e su Instagram in particolare), a differenza di quanto avviene su altri media, non è ben demarcato il limite tra fotografia e advertising. Per la gioia dei pubblicitari e dei testimonia (occulti). Seondo la Ftc, “Qualora sia presente una connessione finanziaria a un’azienda, questa relazione esiste sia che si venga pagati per un particolare contenuto social o meno. Se si sta promuovendo un brand o un prodotto, il pubblico ha il diritto di essere a conoscenza di questa relazione”.

Non serve solo essere pagati per quel post: basta che ci sia una relazione economia con l'azienda. Una delle possibili soluzioni è l'aggiunta di un hashtag che identifichi il legame, come #Ad o #sponsored.

Il caso è stato sollevato dopo una foto di Selena Gomez, detentrice del profilo più seguito di Instagram. Una foto da 4,6 mila like nella quale l'attrice beve una coca cola. Guarda caso l'azienda della quale è testimonial. Ma i casi come questo sono centinaia. E potrebbero presto non essere occulti.  

Iscriviti alla newsletter
Tags:
instagramselena gomezsponsorsocial networkselena gomez instagram
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

i più visti
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.