A- A+
Marketing
Moda e banche: gli chef-testimonial escono dalle cucine
Antonino Cannavacciuolo

Effetto Masterchef. Ormai non è una novità che i big della cucina siano diventati anche volti pubblicitari. Piacciano al pubblico, giovane e meno giovane. E ispirano fiducia. Ecco perché emerge una nuova tendenza: i volti degli chef abbandonano fornelli e prodotti alimentari per prestare il loro marchio a brand non culinari. Gli ultimi due casi sono quelli di Antonino Cannavacciuolo, scelto da Tercas e Caripe, e di Davide Oldani, testimonial di Banca Generali.

Carlo Cracco è stato forse il primo a valicare le porte della cucina. E alle patatine San Carlo ha affiancato le campagne Diadora. Il trend principale resta però quello del cibo: Bruno Barbieri ha presto il volto all'Amaro Lucano; Simone Rugiati a Coca-Cola e Alessandro Borghese ad Activia.   

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chefantonino cannavacciuolocarlo craccodavide oldani
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

i più visti
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.