A- A+
MediaTech
Apple campione di elusione: un tesoro nei paradisi fiscali

I 500 gruppi americani più potenti hanno depositato più di 2 mila miliardi nei paradisi fiscali. E a guidare la classifica è Apple (con 181,1 miliardi di dollari), seguito da General Electric e Microsoft.

Lo afferma un report di Citizens fot tax justinceUna “tesoro” che, nel caso della Mela, è aumentato di 70 miliardi nel giro di un solo anno. Ecco perché il senatore repubblicano John McCain ha definito il gruppo di Cupertino “un manipolatore” anti-fisco. Non si tratta di una opinione: grazie alle scappatoie utilizzate per dribblare le imposte a livello globale, Apple avrebbe risparmiato nel 2014 60 miliardi e pagato solo il 2% di tasse sui profitti.

Anche Microsoft ha fatto crescere la sua “riserva” nei paradisi fiscali. Nel 2014 ha eluso 34,5 miliardi e pagato appena il 3% di imposte.

Al di là dei casi isolati, si tratta di un fenomeno in espansione: tra il 2008 e il 2014, i 500 gruppi americani più ricchi hanno raddoppiato i fondi detenuti nei paradisi fiscali. Basta una sede fittizia alle Bermuda o alle Isole Cayman e il gioco è fatto. Una furbata che al fisco americano costerebbe almeno 90 miliardi. Con ripercussioni su tutti i Paesi nei quali le multinazionali operano. Anche perché, per sfuggire al fisco, non servono isolotti dei Caraibi. Basta anche l'Irlanda.  

Tags:
appleevasione fiscalemicrosoftelusione fiscale
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.