A- A+
MediaTech
Ascolti, 'danni dal flop della Isoardi'. Rai, l'interrogazione di Anzalzi
ELISA ISOARDI (INSTAGRAM)


Il Pd Michele Anzaldi, segretario della Vigilanza Rai, ha inviato un’interrogazione al presidente e all’a.d. sul trend negativo della nuova Prova del cuoco condotta da Elisa Isoardi. Un “warning” sul calo di ascolti della trasmissione, partita il 10 settembre su Rai1, di cui www.primaonline.it riporta il testo.

“Premesso che per la stagione 2018-2019 Rai1 ha cambiato conduzione, ospiti e caratteristiche della trasmissione di successo La prova del cuoco, in onda nella fascia che precede il Tg1 delle 13.30, rivedendo una formula consolidata che fino a oggi aveva ottenuto risultati di pubblico molto rilevanti, i cambiamenti previsti non hanno trovato il gradimento del pubblico, che si è fortemente ridotto rispetto allo scorso anno con un pesante calo degli ascolti.

Nella passata stagione, con la conduzione di Antonella Clerici, la trasmissione infatti aveva registrato una media di share del 15,9% e 1.891.000 telespettatori, in crescita sulla stagione precedente.

Nelle prime tre settimane della nuova stagione, invece, gli ascolti della Prova del cuoco sono passati dal 16% di share della prima puntata (10 settembre) a una media del 13% nell’ultima settimana di settembre, con un picco negativo addirittura del 12,4% nella puntata del 25 settembre. Da 1.611.000 telespettatori dell’esordio, la trasmissione si è ora posizionata su una media di poco superiore a 1.200.000, con una perdita di circa 400mila telespettatori.

Rispetto alla passata stagione, l’attuale formula della Prova del cuoco fa quindi registrare una perdita secca di oltre 600mila telespettatori e di oltre 3 punti di share.

Al calo di ascolti del programma su Rai1 ha fatto da contraltare una continua crescita della diretta concorrente Canale 5. Forum ha guadagnato in tre settimane circa 200mila telespettatori, con uno share del 17% e picchi del 18,4%, addirittura sei punti sopra Rai1.

Il crollo degli ascolti della Prova del cuoco può rappresentare quindi un danno non soltanto a livello economico per i mancati introiti di pubblicità, ma anche perché mette in difficoltà l’informazione del Tg1 rispetto alla concorrenza, perché costringe il notiziario a partire con una base di ascoltatori più bassa”.

Quindi, continua l’interrogazione, “si chiede di sapere se i vertici dell’azienda e la direzione di Rai1 non ritengano opportuno prendere immediati provvedimenti, ed eventualmente quali, per rivedere l’attuale formula della Prova del cuoco”.

L’interrogazione di Anzaldi getta l’allarme sul calo di ascolti della Prova del cuoco formato Isoardi, con l’impatto negativo anche sul Tg1 delle 13,30. Ma per uno sguardo più completo va considerato che, rispetto all’edizione di Antonella Clerici, il programma condotto da Elisa Isoardi si è allungato, scontrandosi in questo modo per mezz’ora di più contro l’immarcescibile Forum di Barbara Palombelli, che è sempre andato e continua ad andare come un treno. Il fatto è che la nuova Prova del cuoco non ha cambiato solo la conduttrice, ma anche tutti i cuochi che la affiancavano e che erano diventati beniamini del pubblico, oltre ad aver di molto rimaneggiato le rubriche interne.

È del tutto evidente quindi che tutto questo abbia disorientato il pubblico tradizionale di Rai1 e il programma abbia bisogno di tempo, se ce la farà, per riconquistarne la fiducia. Ma c’è tutto il daytime di Rai1, dalla mattina fino al preserale, parecchio modificato. E questo naturalmente richiede un periodo di assestamento per verificarne le potenzialità. Certo è che la Prova del cuoco ha subito un calo di circa due punti (nella fascia in sovrapposizione) .

Tuttavia Rai1 continua a vivere una stagione felice, anche grazie a un forte access prime time e una fortissima prima serata e ha iniziato molto positivamente anche la nuova Garanzia, dal 1 al 27 settembre l’ammiraglia Rai è a +1% sull’intera giornata, attestandosi a 17,4% contro Canale 5 al 13,7% (-0,9%) e guadagna 1,8% in prima serata salendo al 20,33% lasciando Canale 5 a 11,99%, con un distacco di circa 8 punti dalla rivale.

Commenti
    Tags:
    isoardi
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Scatti d'Affari
    Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

    Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.