A- A+
MediaTech
Nuovo bando per le frequenze Tv: fuori Rai, Mediaset e TiMedia

Il direttore generale della Dgscer (Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica e di Radiodiffusione) del ministero dello Sviluppo Economico, ha oggi firmato il bando e il disciplinare di gara per l'assegnazione di nuovi diritti d'uso per frequenze televisive nazionali in DVB T, tramite un'asta con offerte economiche con rilanci competitivi. Bando e disciplinare, spiega una nota, sono stati redatti in aderenza a quanto disposto dall'Agcom con la delibera 277/13/Cons dell'aprile scorso e alle indicazioni pervenute dalla Commissione europea. Il bando esclude dalla partecipazione alla gara gli operatori che detengono tre o piu' multiplex (Mediaset, Rai e Telecom Italia Media Broadcasting).

I punti fondamentali sono i seguenti: all'asta andranno frequenze che compongono tre reti televisive digitali terrestri nazionali con un diritto d'uso ventennale non trasferibile per i primi tre anni a comporre i seguenti lotti: a) Lotto L1 con l'utilizzo dei canali 6 e 23 con una copertura nominale stimata di popolazione pari all'89,5% b) Lotto L2 con l'utilizzo dei canali 7 e 11 con una copertura nominale stimata di popolazione pari al 91,1% c) Lotto L3 con l'utilizzo dei canali 25 e 59 con una copertura nominale stimata di popolazione pari al 96,6% Il provvedimento consente di concorrere per tutti e tre i lotti (L1, L2, L3) ai soli nuovi entranti o piccoli operatori (cioe' che detengono un solo multiplex), di concorrere per due lotti (L1 e L3) agli operatori titolari di due reti in DVB T; agli operatori integrati, attivi su altre piattaforme con una quota di mercato superiore al 50% della tv a pagamento (Sky) al solo lotto L1. Il bando esclude dalla partecipazione alla gara gli operatori che detengono tre o piu' multiplex (Mediaset, Rai e Telecom Italia Media Broadcasting).

Le offerte economiche prevedono un sistema di miglioramento competitivo, con importo minimo stabilito in virtu' dei criteri indicati dall'Autorita', in base al costo per abitante coperto previsto dal decreto per le misure compensative per la liberazione della banda 800 MHz (DM 23 gennaio 2012), in modo proporzionale alla copertura potenziale: la base d'asta prevista nel bando e' pari a 29.300.759,42 euro, 29.824.571,88 euro, 31.625.177,20 euro rispettivamente per L1, L2, L3. Sussiste l'obbligo per gli aggiudicatari di raggiungere la copertura del 51% (purche' comprendente il 10% della popolazione di ogni regione) entro 5 anni, in modo graduale. Il bando di gara verra' pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 5^ Serie Speciale Contratti Pubblici numero 17 del giorno 12 febbraio 2014. Le domande potranno essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
frequenze tvtvmediaset
in evidenza
CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

Le foto

CR7-Manchester, divorzio vicino
Georgina mostra il pancione

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina

Alfa Romeo e Jeep protagoniste agli “International Motor Days” di Cortina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.