A- A+
MediaTech
Privacy, causa contro Facebook: "Risarcisca gli utenti con 10mila dollari"

Facebook spia (senza dirlo) i messaggi privati? E uno studio legale americano si è messo in testa di far ottenere a tutti gli utenti un risarcimento. Il Lieff Cabraser Heimann & Bernstein di San Francisco ha avviato una class action nei confronti del social network per violazione della privacy. Gli avvocati sono convinti che Facebook "legga" anche i messaggi privati per far sfruttare le informazioni a fini pubblicitari.

Il colosso di Mark Zuckerberg smentisce e si dice pronto a difendersi in tribunale. La studio legale californiano mira a un risarcimento pari a 100 dollari al giorno per tutto il periodo di tempo in cui Facebook ha infranto le regole di riservatezza. La somma arriverebbe a cifre ragguardevoli. In alternativa, la class action prevede un risarcimento forfettario di 10 mila dollari per ogni utente che decidesse di aderire all'azione legale collettiva.

Una causa simile aveva coinvolto Google. Con una differenza decisiva: Mountain View esplicita chiaramente nelle condizioni che i messaggi pubblicitari sono resi "più utili e interessanti per te" grazie ai sistemi automatici. "Google non cederà in licenza, venderà o condividerà mai a scopi di marketing le informazioni personali che ti identificano senza il tuo consenso esplicito". Le accuse sono da confermare, ma su Facebook non compare nessun avviso di questo tipo.

 

Tags:
facebookprivacyclass action
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.