A- A+
MediaTech
Coronavirus, Esselunga sceglie ufirst per la gestione innovativa degli accessi

Esselunga, da sempre all’avanguardia nella ricerca di soluzioni in grado di migliorare l’esperienza di dipendenti e clienti, sceglie ufirst, l’innovativa piattaforma disponibile via app per sperimentare la gestione in modo più intelligente, semplice e sicuro degli accessi ai propri negozi. 

La scelta di Esselunga mira a garantire un ancora più alto livello di sicurezza al proprio personale e ai clienti, oltre che a dare il giusto valore al tempo di tutti.

Esselunga ha già avviato la fase di test in alcuni negozi in Lombardia, Veneto, Toscana e Piemonte e prevede un piano di espansione nelle città dov’è presente. I clienti di Esselunga avranno così la possibilità di “mettersi in fila stando a casa” con diverse modalità. Tutti coloro (circa 800.000 persone) già in possesso dell’applicazione ufirst per smartphone potranno, grazie al sistema di geolocalizzazione, visualizzare direttamente dal telefono lo store di Esselunga più vicino, prendere virtualmente dall’app il numero per l’accesso e monitorare l’avanzamento della fila da remoto, ricevendo notifiche in prossimità del proprio turno e recandosi sul posto solo da quel momento.

Chi non avesse ancora scaricato ufirst e fosse già in prossimità di uno dei negozi Esselunga dove la app è attiva, potrà riservare il proprio posto semplicemente comunicando al personale il numero di cellulare. Il sistema ufirst invierà SMS con lo stato di avanzamento della propria posizione in fila fino al proprio turno.


"L'utilizzo dell'app nasce dalla volontà di migliorare l’esperienza d'acquisto dei nostri clienti"


“Fin dall’inizio dell’emergenza l’attivazione di protocolli e strumenti per la sicurezza di clienti e dipendenti è stata una nostra priorità. La scelta di digitalizzare gli accessi per tutelare la salute delle persone attraverso il rispetto delle distanze di sicurezza, va in questa direzione. L’utilizzo della app, al momento in fase di test, nasce inoltre dalla volontà di migliorare l’esperienza di acquisto dei nostri clienti” ha dichiarato Roberto Selva, Chief Marketing & Customer Officer di Esselunga. 

“Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto siamo particolarmente orgogliosi di scendere in campo al fianco di una realtà come Esselunga che garantisce l’accesso ai beni di prima necessità, in un momento in cui la corsa alla spesa è frenetica, mettendo la tutela della salute e di quella dei propri dipendenti e clienti al primo posto” ha sottolineato Matteo Lentini, Managing Director di ufirst.

 


 

Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus italiacoronavirus newscoronavirus italia newscovid-19coronavirus contagisupermercatisupermercati esselungaesselungaesselunga appappufirstufirst app





    in evidenza
    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

    L'artista accusato di revenge porn

    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.