A- A+
MediaTech
Coronavirus, LinkedIn: il virus taglia 960 posti di lavoro

Coronavirus, LinkedIn: il virus taglia 960 posti di lavoro

La massiccia disoccupazione causata dalla pandemia di Covid-19 ha costretto il social network professionale LinkedIn a tagliare 960 posti di lavoro, pari al 6% del totale: lo ha annunciato il numero uno Ryan Roslansky. "Dopo settimane di discussioni e delibere, io e il team di gestione abbiamo dovuto prendere la difficile decisione di ridurre i nostri team di 960 posizioni, pari a circa il 6% del totale, nelle nostre divisioni di vendita globale e di reclutamento dei talenti", ha scritto su LinkedIn Roslansky. Ai dipendenti interessati da questa difficile situazione, verranno però assicurati laptop e telefono aziendale, in modo tale da aiutarli nella ricerca di un nuovo posto di lavoro.

Dipendenti con almeno 10 settimane di stipendio e copertura sanitaria privata per 12 mesi

Il manager ha assicurato che questi erano "gli unici tagli di posti di lavoro" previsti dall'azienda. Secondo Roslansky, questi dipendenti riceveranno almeno dieci settimane di stipendio, oltre alle disposizioni di ogni paese, negli Stati Uniti continueranno ad avere una copertura sanitaria privata per 12 mesi (la copertura sanitaria privata legata all'azienda termina normalmente con l'impiego), e avranno assistenza nella ricerca di un nuovo lavoro per sei mesi. Con una decisione che ha dell'originale, LinkedIn ha detto che i dipendenti potranno tenere il telefono aziendale e il laptop, che li aiuterà a "lavorare da casa e ad avere gli strumenti per cambiare carriera". L'azienda aiuterà anche i dipendenti espatriati che hanno ottenuto un visto di lavoro attraverso di essa nei loro rapporti con le autorità di immigrazione.

Commenti
    Tags:
    coronaviruslinkedin
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"

    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.