A- A+
MediaTech

C’è tempo fino al 30 giugno per presentare opere e progetti video giornalistici, che trattino temi di rilevanza civile, economica e politica ai DIG award 2015. Il concorso raccoglie l’eredità dello storico Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, promuovendo le migliori inchieste televisive e crossmediali del giornalismo nazionale e internazionale.

Il premio, nel formato tutto nuovo inaugurato quest’anno, si articola in 3 sezioni: Video Reporting, Crossmedia Reporting e Focus On Italy. Quest’ultima è riservata ai progetti d’inchiesta giornalistica video aventi l’Italia come oggetto d’indagine. Le candidature possono prevenire da qualunque Paese, ma devono essere redatte esclusivamente in lingua inglese e accompagnate da un teaser. I migliori 5 candidati selezionati esporranno il proprio lavoro davanti a una giuria in una sessione dedicata di pitching. La proposta più meritevole riceverà un premio di 20.000 euro per la realizzazione del progetto. Ai vincitori di ognuna delle altre due sezioni è attribuito un premio di 3.000 euro.

Il concorso DIG | Documentari Inchieste Giornalismi, creato per valorizzare il lavoro di tutti i freelance e sostenere i professionisti che inseguono la ricerca della verità, è aperto ad autori d’inchieste, reportage e documentari video, impegnati nella diffusione di un’informazione consapevole e coraggiosa, provenienti da tutti i Paesi del mondo. Le candidature vanno inoltrate online sul sito ufficiale del premio (www.digaward.com).

Ad attribuire i DIG award sarà una giuria internazionale di prestigio presieduta da Günter Wallraff, storica voce dell’informazione d’assalto. Insieme a lui Alexandre Brachet (Upian), Toni Capuozzo (TgCom24), Riccardo Chiattelli (laeffe), Corrado Formigli (La7), Monica Maggioni (RaiNews24), Lee Marshall (Internazionale), Marco Nassivera (Arte), Alberto Nerazzini (giornalista freelance), Juliana Ruhfus (Al Jazeera), Andrea Scrosati (Sky Italia), Margo Smit (International Consortium of Investigative Journalists), Kevin Sutcliffe (Vice Europe).

I DIG Award verranno assegnati il 5 settembre all’interno della manifestazione “Le Giornate del giornalismo di Riccione”, che dal 4 al 6 settembre diventerà la capitale del giornalismo internazionale. Tre giorni di eventi, mostre, spettacoli e incontri in cui i grandi giornalisti della scena mondiale dialogheranno con un pubblico di esperti e cittadini comuni, e si confronteranno in workshop formativi, per stimolare una riflessione partecipata sui temi dell’informazione e dell’attualità.

DIG award è organizzato da Associazione DIG | Documentari Inchieste Giornalismi, con il supporto del Comune di Riccione e della Repubblica di San Marino, il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dell'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia-Romagna, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.  Con il contributo di Coop Italia e Coop Adriatica. Media Partnership: Rainews24, Internazionale, laeffe, TgCom24.

Tags:
dig awardgiornalismopremi giornalistici
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia

Claudia Romani attaccante di sfondamento: 4 gol (foto da urlo!) per l'Italia


casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.