A- A+
MediaTech
Ondata di assunzioni a Disneyland. E il gruppo fa il pieno di utili

Pippo e Topolino contro la crisi. Il parco di divertimenti Disneyland Paris assumerà nel 2014 8 mila persone. Mille avranno un contratto a tempo pieno e indeterminato. Una quota, pari a 200 posti, spetterà agli under 26.  

Disneyland non è nuovo ad assunzioni di massa. Dall'inizio della crisi, sono stati creati tra i 250 e i 300 posti di lavoro l'anno. E chi ha avuto la fortuna di entrare in pianta stabile tra i dipendenti, ha visto il potere d'acquisto del proprio stipendio crescere del 14%.

Risultati resi possibili anche dalla performace dei conti del gruppo. Disney ha battuto le atteseGli utili trimestrali sono saliti del 33%, a 1,84 miliardi di dollari. Il fatturato è aumentato dell'8,5% a 12,3 miliardi. A trascinare i dati è soprattutto la divisione cinematografica che, grazie al successo del film Frozen (capace di incassare 865 milioni), ha visto i propri profitti schizzare del 75%, a 409 milioni. Ma ad essere in positivo sono tutte le divisioni del gruppo, dalle reti televisive ai videogiochi fino ai parchi tematici: per Disneyland & Co. gli utili sono cresciuti del 16%, 671 milioni, e il fatturato del 6,1%, a 3,6 miliardi.

 

 

 

Tags:
disneyparigiwalt disney
in evidenza
Leao perde la causa milionaria Pagherà 20 mln di risarcimento

Chiuso il caso con lo Sporting

Leao perde la causa milionaria
Pagherà 20 mln di risarcimento

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.