A- A+
MediaTech
Ebay taglia 2400 posti di lavoro. E adesso punta tutto sull'e-payment

EBay ha annunciato di voler tagliare circa 2.400 posti di lavoro entro la fine del primo trimestre, pari a circa il 7% della sua forza lavoro globale. Licenziamenti che la società definisce "semplificazione delle strutture" per aumentare la competitività.

Il gruppo è in una fase di profonda trasformazione. Le attività verranno divise per creare una società indipendente cui farà capo PayPal, la più importante controllata di eBay. Il gruppo ha registrato una perdita netta di 41 milioni dollari nel 2014, dopo aver registrato, nel 2013, profitti per 2,9 miliardi dollari. Un tracollo, in gran parte dovuto alla pressione fiscale, cui il gruppo pare aver preso le misure. Nell'ultimo trimestre del 2014, l'utile è stato di 936 milion di dollari.

Tags:
ebaylavorointenret
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"


casa, immobiliare
motori
Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72

Walter Röhrl al revival dell’Olympia Rally '72


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.