A- A+
MediaTech
Gramellini lascia la Rai, già pronto un contratto a La7. Vertici disperati

Dopo Fazio e Annunziata anche Gramellini lascia la Rai

La Rai sta cadendo a pezzi. Dopo Fabio Fazio e Lucia Annunziata, anche Massimo Gramellini ha deciso di lasciare viale Mazzini. A comunicarlo è lo stesso giornalista e conduttore ai vertici aziendali.

Addio, dunque, al programma “Le parole” su Rai 3, in onda il sabato sera. Fonti vicine alla televisione pubblica sostengono che Gramellini abbia già pronto un contratto con La7, dove troverà certamente una rete più vicina al suo pensiero.

LEGGI ANCHE: Rai, Maggioni al posto di Lucia Annunziata. E nello spazio di Fabio Fazio...

Già nell’addio di sabato scorso, nell’ultima puntata, si erano capite le sue intenzioni: aveva salutato il pubblico senza un arrivederci a settembre e aveva polemicamente ricordato che “ogni spettatore, pagando il canone, finanzia non solo la propria libertà di scelta, ma anche quella degli altri”.

E con una Rai che sta (quasi) letteralmente cadendo a pezzi, la speranza dei vertici è quella di convincere Nicola Porro a lasciare Mediaset, per il talk del lunedì sera. E a quel punto sarebbe ormai certo il passaggio di “Report” alla domenica sera.

LEGGI ANCHE: Santoro: "Fazio e Annunziata? Non li sopporto. Ecco come lui tornò in Rai..."

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gramellinila7rai





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.