A- A+
MediaTech
Hacker, come proteggere email e cloud. Dalla password ai software

Proteggersi dagli hacker? Ci sono tre regole fondamentali

Custodiamo i nostri gioielli in banche, casseforti, intercapedini, angoli nascosti della nostra casa. Eppure, molto spesso, lasciamo alla merce' di chiunque quanto di piu' caro abbiamo nella vita: la nostra privacy, i nostri dati sensibili, quella intimita' che proteggiamo solo con una semplice parola. Sempre piu' persone finiscono nel mirino degli hacker, non solo vip, come Jennifer Lawrence e Pippa Middleton, ma soprattutto gente comune. Non serve un pirata informatico per entrare in una mail o in una 'cloud', quella nuvola virtuale utilizzata per salvare foto, video, rubriche, messaggi di posta elettronica. Il piu' delle volte basta indovinare una password per prendere il controllo della vita di una persona, per localizzarla attraverso lo smartphone, leggere i messaggi, rubare foto e video: e' dal quel momento che per molti comincia l'incubo.



La prima regola per tenere quanto piu' possibile al sicuro foto, video e dati personali e' scegliere una parola, o meglio una frase, che non abbia apparentemente senso. Una password come questa: "M1cH1Am()nO*Jo77Y". La frase "Mi chiamano Jolly" e' stata inserita come una sorta di rappresentazione grafica, con numeri e simboli al posto delle lettere (la i che diventa uno, o la doppia parentesi che rappresenta la A). Quando si apre un account, e' richiesto l'inserimento di domande di sicurezza, nel caso di dimentichi la password: evitare sempre le domande suggerite, come il classico "nome da nubile di tua madre" e digitare la propria risposta, utilizzando gli stessi caratteri 'grafici' inseriti nella scelta della password. Per verificare l'efficacia di una parola chiave (non della propria, sempre meglio evitare di inserirla su altri siti) si puo' andare su grc.com/haystack dove si puo' inserire una password a caso e verificare in quanto tempo puo' essere indovinata o 'craccata' da un hacker.

 


Internet: password e software, ecco come proteggere email e cloud

 



La seconda regola - secondo un gruppo di esperti che ha tenuto un corso alla prestigiosa Columbia University di New York - e' cambiare frequentemente password, almeno una volta al mese, e utilizzare una parola chiave diversa per ogni account email, iCloud, o Dropbox. Ma come si fa a ricordare, ad esempio, cinque o sei diverse password scritte con caratteri, numeri e simboli? Ci sono software come KeePassX che permettono di generare, archiviare e modificare periodicamente tutte le proprie password. KeePassX funziona offline, sconnesso da Internet: l'archivio delle password e' protetto da una chiave 'master', l'unica che bisogna ricordare poiche' non e' previsto il recupero, ed e' protetto da crittografia a 256-bit. Insomma non puo' essere violato da hacker dilettanti. Mai salvare le password in un documento Word protetto da parola chiave: esistono software, disponibili on-line e facili da utilizzare, con i quali si puo' sbloccare un file '.doc' in pochi istanti.

Ultima regola e' evitare di accedere alla posta elettronica e ai propri account 'cloud' da computer condivisi, o quando si e' connessi a un Wi-fi pubblico. Un hacker con un po' di esperienza puo' facilmente vedere la password e intercettare messaggi e dati scambiati.

Tags:
hacker protezione email cloudcloud come evitare attacchi hacker
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Miriam Leone si copre con una foglia. Ilary Blasi... Le FOTO delle vip

Miriam Leone si copre con una foglia. Ilary Blasi... Le FOTO delle vip


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.