A- A+
MediaTech
I robot artisti ‘ruberanno’ i diritti di copyright agli umani sulle opere

Nessuno, solo cinque anni fa, avrebbe immaginato che la realtà avrebbe superato l’immaginazione. Ma quello che è successo pochi giorni fa in un tribunale cinese fa pensare su ciò che ci potrebbe aspettare in un futuro prossimo. Un  tribunale cine ha infatti concesso pochi giorni fa i diritti d’autore ad un articolo creato da una macchina sostenuta da intelligenza artificiale.

La compagnia che aveva ripreso l’articolo, senza l’autorizzazione del ‘proprietario’, è stata multata.

 

Ma i casi di robot che fanno gli artisti, in diversi campi,come musica, pittura e letteratura, non sono però così isolati.

Nel 2016 ad esempio, in due occasioni, il lavoro di intelligenze artificiali è arrivato a livelli inimmaginabili.

Nella prima, in Olanda, è stato presentato un ritratto inedito di Rembrandt perfettamente copiato nella tecnica e nei colori del maestro barocco e nella seconda una novella scritta da un autore robot  è andata vicinissima a vincere un premio letterario in Giappone.

Il copyright  sarà per l'uomo o per il robot?

E mentre tutte queste espressioni artistiche ‘artificiali’ continuano a proliferare la legge si comincia a domandare a chi deve essere dato il diritto di autore di una simile opera artistica: all’uomo che controlla il computer o al software che realizza l’opera?

Al momento quasi tutto il mondo riconosce l’uomo come autore principale. Il principio che guida la legislazione attuale è che un robot non può’ avere la titolarità dei diritti di un’opera letteraria, artistica o scientifica.

Tutti i diritti vanno al momento allo sviluppatore informatico che ha creato il programma. Ma non è detto che fra 5 o 10 anni la legge possa cambiare.

E quali saranno le domande che i legislatori potrebbero porsi nel momento in cui si volesse riconoscere i diritti autoriali al robot.

Di chi saranno i guadagni? Come si potrà vendere l’opera senza l’autorizzazione del proprietario che in questo caso sarebbe un software? E se qualcuno volesse denunciare un’eventuale plagio a chi si dovrebbe rivolgere?

Il copyright sarà per l'uomo o per il robot?

Per il momento tutti i diritti appartengono, come dicono i legislatori, al programmatore del software che brevetta il suo progetto e ne gode i diritti.

Anche se, e qui le domande si fanno molto più complicate e inquietanti, potrebbe essere che il robot diventi indipendente dal suo creatore e possa creare qualcosa in completa autonomia.

 

Fantascienza? Forse si, ma sta di fatto che l’Organizzazione Mondiale delle Proprietà Intellettuali sta ponendosi il problema di come attribuire la proprietà al soggetto umano e dare una personalità giuridica al robot creatore.

Per il momento la soluzione pare difficile anche se qualcuno ipotizza in un futuro prossimo, la creazione di un quarto genere: dopo donne e uomini (gli umani), dopo le organizzazioni giuridiche, si potrebbe aggiungere anche il genere delle persone elettroniche.

Una problematica a cui è sembrata molto attenta l’europa che, nel 2017, ha validato una risoluzione studiata per difendere gli androidi nel momento in cui interagiscono in maniera indipendente o prendono decisioni in autonomia.

 

E in tutto questo una domanda sorge spontanea? Ma nel caso un film ideato e programmato in totale autonomia da un supercomputer indipendente dal suo programmatore vincesse l’Oscar come salirà sul palco per ritirare la tanto ambita statuetta d’oro?

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    robotcopyrightintelligenza artificiale
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Fase 2, gli sconfitti sono i cani Nostalgia delle uscite in lockdown

    Coronavirus vissuto con ironia

    Fase 2, gli sconfitti sono i cani
    Nostalgia delle uscite in lockdown

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco

    Meteo, estate lontana! Sferzata dal Polo Nord con piogge, temporali e fresco


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida

    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.