A- A+
MediaTech
Intelligenza artificiale, il bluff di Elon Musk. Sfida a ChatGpt usandoTwitter

Intelligenza artificiale, Musk: ecco a cosa serviva l'acquisto di Twitter

Elon Musk smentisce se stesso e, nonostante la firma sul documento condiviso, tra i manager che stanno investendo in intelligenza artificiale, di siglare una tregua negli sviluppi per 6 mesi, il magnate patron di Tesla ha deciso di rompere gli indugi e lanciare la sua sfida a ChatGpt.

Scavalcando totalmente la moratoria di sei mesi allo sviluppo di IA generativa, Elon Musk - riporta il Financial Times- registra X.AI, una società che dovrebbe inserirsi nel suo progetto di "super-app": in un’unica applicazione social network, messaggi, pagamenti, e a questo punto anche un chatbot tipo Gpt-4. Un progetto che darebbe un senso al (finora) disastroso investimento in Twitter.

Oggi Musk punta alla creazione di una “super-app” simile alla cinese WeChat, un social network che consenta anche lo scambio di messaggi, la pubblicazione di contenuti audio e video, i pagamenti, i prestiti, e una serie di altre funzioni. Per questo ha cambiato il nome di Twitter in X Corp nei documenti aziendali, e ha costituito una nuova società denominata X.AI, scrive il Financial Times, con la quale si sarebbe già assicurato un gran numero di processori Nvidia che garantiscano elevata potenza computazionale, per costruire un modello di linguaggio simile a quelli di OpenAi e Google.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elon musk





in evidenza
Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

Guarda le foto

Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.