A- A+
MediaTech
"La Bicicletta di Bartali" al Giffoni Film Festival. Trailer-anticipazioni
Gino Bartali (foto Lapresse)

"La Bicicletta di Bartali" arriva al Giffoni Film Festival 2024. Il trailer

Sport e attualità protagonisti al Giffoni Film Festival, in programma dal 19 al 28 luglio, con "La bicicletta di Bartali", lungometraggio tra gli oltre 100 film in concorso ispirato alla vita del leggendario ciclista italiano Gino Bartali, che racconta la storia di due adolescenti moderni nella Gerusalemme di oggi, collegando il passato eroico del campione con il presente dei ragazzi.

Quest’anno il programma si arricchisce ulteriormente con nuovi lungometraggi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo. Le opere in concorso affrontano vari temi, tra cui le discriminazioni etniche, il conflitto israelo-palestinese, lo sport come riscatto e occasione di crescita, le difficoltà di essere genitori e figli, la scoperta della sessualità e la bellezza di non riconoscersi in un’etichetta. Oltre 3.000 produzioni sono state preselezionate e valutate attentamente dal team di Giffoni per offrire, come di consueto, il meglio del cinema internazionale ai juror del festival.

Giffoni Film Festival La bicicletta di Bartali
 

Esordio alla regia di Enrico Paolantonio, nel film, i giovani protagonisti sfidano i pregiudizi, seguendo l'esempio di Bartali, che durante la Seconda Guerra Mondiale salvò molte vite di ebrei, e trovano nell'amicizia e nello sport un modo per costruire un futuro migliore. La selezione delle opere in concorso a #Giffoni54 si è ufficialmente conclusa.

"La Bicicletta di Bartali", trailer


Accanto alle opere già selezionate, i nuovi film saranno visionati e giudicati dalle giurie, composte da oltre 5000 giovani provenienti da 33 nazioni, che decreteranno i vincitori del Gryphon Award.






in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.