A- A+
MediaTech
Linkedin disponibile anche in cinese. Il social s'inchina alla censura

Milioni di utenti valgono una censura. Linkedin sarà disponibile in Cina anche in mandrino. Ma come già accaduto a Google e Yahoo!, il social network ha accettato di sottostare alla censura di Pechino. Gli utenti  potranno iscriversi ma non creare gruppi di discussione.

Linkedin è partito dagli alti principi per poi perdere quota: il gruppo "sostiene fortemente la libertà di espressione e disapprova ogni forma di limitazione". Ha spiegato che "le restrizioni saranno attuate solo quando necessarie". Ma non ha potuto fare a meno di ammettere che la censura "è una condizione per poter operare nel Paese". In altre parole: il social network accetta le condizioni di Pechino pur di accedere a un mercato enorme. Fanno troppa gola quei 618 milioni di cinesi che navigano in internet. Un numero monstre, ancor di più se confrontato a quello degli utenti di Linkedin: 270 milioni.

Davanti a cifre come queste, i colossi del web abdicano. Yahoo! ha chinato la testa da oltre un decennio. Anzi, di più, ha fornito informazioni grazie alle quali sono stati arrestati alcuni cyberdissidenti.

Anche Google ha accettato di tacere sulle chiavi di ricerca sgradite al governo. E se fino all’inizio di dicembre, chi digitava uno dei termini proibiti veniva almeno avvisato da un popup in cui si avvisava che il blocco non derivava da Mountain View, ora è scomparso ogni messaggio. Chi, dalla Cina, cercasse "democrazia" o "libertà" verrebbe stoppato senza alcun avviso.

E gli altri social network? L'apertura di una zona franca a Shangai si è rivelata una bufala. Twitter e Facebook sono ancora fuorilegge. 

 

 

Tags:
linkedincinacensurasocial network
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.