A- A+
MediaTech
Rcs, Mediobanca sotto il 10%. Nagel pesa quanto Della Valle

Mediobanca scende ancora nel capitale Rcs. La quota di piazzetta Cuccia è al di sotto del 10%. Il 13 settembre era ancora al 14,99%. La mossa era annunciata, ma colpisce perché segna un'altra tappa della dismissione del salotto buono.

Ormai Fiat è sempre più azionista solo al comando, grazie al 20,55% delle azioni. E Mediobanca si ritrova appaiata con il 9% di Diego Della Valle, principale avversario di Elkann. Nagel prosegue nel solco tracciato nel piano industriale dello scorso anno, con il quale l'istituto mirava a ridurre l'esposizione verso il mercato azionario e il portafoglio partecipazioni.

Resta invece stabile al 3,8% la famiglia Pesenti. Carlo, nonostante le recenti dimissioni dal cda Rcs, ha assicurato che "per ora non disinvestirà". La resa dei conti, però, si avvicina. Lunedì il consiglio di amministrazione si riunirà per esaminare i conti dell'esercizio e martedì presenterà il piano industriale agli investitori. In primavera l'assemblea dovrà rinnovare il cda. Sarà l'occasione per modificare la governance, in modo da riflettere i nuovi equilibri (precari) venuti fuori dallo scioglimento del patto di sindacato e la crescita di Fiat. 

 

 

 

 

 

 

Tags:
mediobancarcsfiatpesentidella vallecorriere della sera
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara

Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.