A- A+
MediaTech
Il casco musicale che combatte lo stress in tempo reale

Hanno inventato un casco protettivo. Ce ne sono già tanti: qual è la novità? Questo casco non protegge dagli urti ma dallo stress. Si chiama MeloMind, è stato lanciato dalla startup My Brain ed è stato selezionato tra i 17 progetti che rappresentano la Francia al CES 2015. La tecnologia non è nuova. E' la stessa alla base di esami che molti conoscono: l'encefalogramma. Il cervello produce impulsi elettrici. L'encefalogramma è capace di registrarli. Adesso la startup, fondata da due neuroscienziati e sostenuta dall'incubatore Agoranov, promette di gestirli. Attraverso la musica. 

Il casco si collega con lo smartphone e monitora con un'app, via bluetooth, l'attività cerebrale di chi lo indossa. Se le onde indicano stress, il dispositivo programma la musica giusta per calmare lo spirito e il corpo. Lo stress, affermano i creatori di MeloMind, diminuisce in 5-15 minuti. Al termine della sessione, un grafico traccia i nuovi impulsi elettrici e verifica se lo stress è davvero calato.

Nonostante si basi su una tecnologia non nuova, ci sono stati comunque consistenti problemi di adattamento. "il più difficile da affrontare è stato la creazione di elettrodi capaci di registrare le onde attraverso i capelli e senza gel di conduzione". 

 

Tags:
stressrelaxmelomind

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.