A- A+
MediaTech
Open Fiber, FTTH Council 2020: l’Italia ai primi posti in Europa

Open Fiber spinge l’Italia ai primi posti in Europa nel ranking di copertura FTTH/B

FTTH Council, organizzazione di imprese europee fondata con l’obiettivo di accelerare la diffusione di connettività in fibra ottica e lo sviluppo di una società digitale in Europa, ha pubblicato un report stilato da IDATE che fotografa la situazione delle reti in fibra in Europa e illustra previsioni sullo sviluppo del mercato.

Il documento illustra come l’Italia si classifichi al terzo posto (su 28 stati) nel ranking europeo di copertura FTTH/B. In particolare, con 3.8 milioni di unità immobiliari cablate nel corso del 2020 in FTTH/B, il nostro Paese è al secondo posto come tasso di crescita annuale dopo la Francia (+4.7 milioni) e davanti alla Germania (+1.9 milioni) e al Regno Unito (+1.8 milioni). Il contributo alla crescita 2019-2020 è ascrivibile per circa l’80% a Open Fiber, che con circa 10 milioni di unità immobiliari abilitate ai servizi Ultra Broadband si conferma come di gran lunga il principale operatore italiano di reti in fibra ottica. Lo studio prevede inoltre che l’Italia registri il terzo maggior aumento in termini di copertura FTTH entro il 2026.

L’Italia grazie ad Open Fiber si conferma al terzo posto in Europa per copertura FTTH/B dopo Francia e Spagna ed il secondo paese in termini di crescita. Non a caso, Open Fiber è il terzo operatore FTTH europeo proprio dopo l’incumbent spagnolo, Telefonica, e quello francese, Orange, e il primo tra gli operatori wholesale only, un modello di business che l’Unione Europea ha scelto di evidenziare per la sua capacità di favorire gli investimenti nel Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche” ha commentato Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber.

FTTH Council ha inoltre presentato uno studio elaborato da Wik, che dimostra come l’abbandono del rame e la rapida migrazione verso la fibra ottica porterebbe enormi benefici all’economia e alla società: riduzione di emissioni CO2, maggiore efficienza energetica, aumento dell’occupazione, maggiore affidabilità delle reti e prezzi più bassi per i clienti. Nello studio si evidenzia la riluttanza degli incumbent a investire sulla fibra e si invitano gli Stati UE e i regolatori nazionali ad agevolare la migrazione.

Commenti
    Tags:
    open fiberftth council 2020ftth open fiberripa open fiberopen fiber ultra broadband
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Salvini pranza con Francesca "Prendo carne cruda". VIDEO

    Dolce vita romana

    Salvini pranza con Francesca
    "Prendo carne cruda". VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Meteo marzo choc: tornano NEVE in pianura e gelo. COLPO CRUDO DI...

    Meteo marzo choc: tornano NEVE in pianura e gelo. COLPO CRUDO DI...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Jeep Gladiator: il ritorno nel segmento dei pick-up

    Nuovo Jeep Gladiator: il ritorno nel segmento dei pick-up


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.