A- A+
MediaTech
Rai Caso Prix Italia: Di Trapani (UsigRai): "Inaccettabili parole di Gasparri"
Annalisa Bruchi

Il caso Prix Italia, innescato dalla nomina da parte del Presidente Rai Marcello Foa di Annalisa Bruchi (giornalista esterna alla Rai) quale segretario responsabile del prestigioso concorso internazionale a discapito delle figure professionali interne all'azienda del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, non cessa di destare ogni giorno nuove polemiche.

Di ieri la lettera dei consiglieri di amministrazione Rai Rita Borioni (Pd) e Riccardo laganà (Dipendenti) al Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri e al CdA tutto chiedendo la revoca delle deleghe al Presidente Foa, lettera alla quale Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia nonché membro della Commissione di Vigilanza Rai, ha reagito duramente dichiarando: "Invece di chiedersi perché una giornalista come Annalisa Bruchi lavori da venti anni in Rai senza una assunzione a tempo indeterminato, ma con un precariato a vita, Borioni e un tal Laganà minacciano vanamente il presidente della Rai Foa per un incarico minore e temporaneo affidato alla Bruchi, volto ‘storico’ benché precario della Rai. Questi due invece di parlare da 'padroncini della Rai, quali non sono, si dovrebbero vergognare delle situazioni di precariato che fanno dilagare, salvo che per i loro compagni di sinistra. La loro condotta sarà portata all‘attenzione della Vigilanza''. 

Parole, quelle del Sen. Gasparri, per le quali il segretario nazionale dell'UsigRai Vittorio Di Trapani ha chiesto a gran voce l'intervento dell'Ad Fabrizio Salini, del Presidente Marcello Foa e dei Consiglieri di Amministrazione a tutela di Rita Borioni e Riccardo Laganà.

In tutto questo, il Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi ha scritto al Ministro Gualtieri una lettera aperta sul suo profilo Facebook, sottolineando ancora una volta "l'inadeguatezza del Presidente della Rai", tornando sulla vicenda della mancata trasparenza della nomina di Annalisa Bruchi a segretario generale del Prix Italia, ma soprattutto sull'elezione stessa di Foa che l'on. Anzaldi ha sempre considerato illegittima chiedendo più volte l'accesso agli atti e alle schede (accesso finora sempre negato). Anzaldi ha richiamato in causa anche la vicenda della mail del falso Ministro Tria inviata sempre a Foa, sulla quale sta indagando la Procura di Roma. "Con la revoca di Foa" ribadisce il Segretario della Vigilanza Rai, "si potrebbe finalmente dare alla Rai un vero presidente di garanzia".

In tutto questo, il casus belli, ovvero Annalisa Bruchi, segnalata a Foa dal braccio destro di quest'ultimo nonché autore di UnoMattina Marco Venturanon rilascia dichiarazioni e, oltre alla nomina a capo del Prix Italia, si gode - caso unico nella storia della Rai - anche le redini della trasmissione televisiva Povera Patria in onda su Rai2 in seconda serata. Certo, degli ascolti ben poco si può godere, ma questa è un'altra storia. 

Loading...
Tags:
raiprix italiariccardo laganàrita borioniannalisa bruchivittorio di trapaniusigraimichele anzaldimaurizio gasparrifabrizio salinimarcello foamarco venturaunomattinapovera patria
Loading...
in evidenza
Antonella Elia torna nella Casa Cast: Gregoraci, Mattera e...

Grande Fratello Vip 5 news-rumors

Antonella Elia torna nella Casa
Cast: Gregoraci, Mattera e...

i più visti
in vetrina
Previsioni meteo: weekend di Ferragosto bollente con l'anticiclone superstar

Previsioni meteo: weekend di Ferragosto bollente con l'anticiclone superstar


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Kadett Impuls I, progenitore di Opel Corsa-e

Opel Kadett Impuls I, progenitore di Opel Corsa-e


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.