A- A+
MediaTech
Cda Rai, il governo: "Non cambiano i vertici"

“Il ricorso del cda Rai? Più che arrabbiati siamo un po’ meravigliati. Non si capisce il senso del ricorso”. Lo ha detto Antonello Giacomelli, sottosegretario allo Sviluppo Economico a 24 Mattino su Radio 24. Giacomelli ha spiegato la sua posizione sul ricorso presentato dal cda Rai contro i tagli di 150 milioni di euro imposti dal governo: “Esattamente il giorno in cui il direttore generale va nel Cda per dire che ‘l’operazione che era stata immaginata, ovvero il contributo di 150 milioni per aiutare le famiglie, in cambio della privatizzazione di una parte di Rai Way, ha dato un ottimo risultato ben superiore dei 150 milioni, quindi non c’è danno di nessun tipo’ non si capisce bene il senso del ricorso”.

“La modalità - ha continuato Giacomelli - per il contributo dei 150 milioni è stata certamente eccezionale, però il senso era quello di intervenire per una situazione generale del Paese di difficoltà. Il mondo Rai dovrebbe capire che non si vive in un’isola ma si vive dentro un Paese, il ricorso è un po’ incomprensibile.” Infine Giacomelli ha smentito le voci che vorrebbero l’azzeramento dei vertici Rai da parte del governo: “Non è questa l’intenzione” tuttavia “puntiamo a modificare la governance, lo faremo non con un decreto ma con un percorso parlamentare, quindi con una discussione aperta. La nostra idea è rendere Rai molto più simile a una azienda normale di quello che è oggi”.

Tags:
rai
in evidenza
Renzi-Open, ispettori a Firenze Bravo Nordio, il commento

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

Renzi-Open, ispettori a Firenze
Bravo Nordio, il commento


in vetrina
Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao


motori
Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.