A- A+
MediaTech

Andrea Mastagni, numero uno del gruppo Seregni, ha presentato un'offerta per i dieci periodici messi in vendita da Rcs Mediagroup. Una offerta che presta "grande attenzione" ai livelli occupazionali, spiega lo stesso Mastagni all'Adnkronos.

"Abbiamo presentato un'offerta - afferma Mastagni - insieme a tre partner finanziari. Quando faccio ristrutturazioni le faccio sempre o insieme a degli imprenditori o insieme a dei partner finanziari. È normale". L'offerta, continua, è stata presentata attraverso un'altra società, non attraverso il gruppo Seregni. Quanto alla cifra, "non è riservata - aggiunge - ma per noi l'offerta è un piano industriale. Poi ci si mette al tavolo e si vede se il piano è condiviso. Parlare di numeri per noi ora è assolutamente prematuro".

E comunque, "nelle ristrutturazioni che mi hanno visto presente i livelli occupazionali sono sempre stati salvaguardati in maniera molto forte. Nel nostro piano c'è una grande attenzione ai livelli occupazionali".

Tags:
rcsperiodicimastagnigruppo seregni
in evidenza
"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!


in vetrina
Scatti d'Affari ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022

Scatti d'Affari
ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022


casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.