A- A+
MediaTech
Rcs, prove di accordo Della Valle-Elkann

Tanto tuonò che non piovve su via Solferino. Gli (ex?) nemici John Elkann e Diego Della Valle starebbero dialogando in cerca di un accordo. Quale? Non è un mistero che, con il rinnovo del Cda alla porte, l'azionista di maggioranza relativa voglia confermare Pietro Scott Jovane nel ruolo di Ad. Le scelte del manager non hanno però soddisfatto parte dell'azionariato. Intesa, Della Valle e Cairo non hanno nascosto i loro dubbi. 

Pur di tenere Jovane, Elkann si è dimostrato disponibile al dialogo, "concedendo" un nuovo dg "forte". Della Valle, allora, potrebbe dire sì a Scott Jovane, a patto che si raggiunga un accordo condiviso sul nome del prossimo direttore. E' questa la casella mancante per incastrare un accordo che, fino a pochi mesi fa, sembrava complicato. Se il successore di Ferruccio de Bortoli dovesse incontrare il favore dei due azionisti, non è escluso che - grazie alla mediazione di Alberto Nagel - si possa arrivare in assemblea con una lista di maggioranza comune firmata da Elkan, Della Valle, Pirelli, Mediobanca e Unipol.

 

Tags:
rcselkanndiego della vallecorriere della sera
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.