A- A+
MediaTech
Sharp a Foxconn per 3,5 miliardi di dollari: il Giappone perde pezzi

Un (ex) gioiello della tecnologia giapponese acquistato da un fornitore di componenti che vuole diventare grande. Foxconn sborsa 3,5 miliardi di dollari e conquista il controllo di Sharp grazie a una quota del 66%. 

Si conclude così un'operazione discussa per mesi e che rappresenta la maggiore cessione di un gruppo giapponese a una società estera (Foxxcon ha sede a Taiwan).

Sharp è un marchio celebre per l'elettronica di consumo. Che però ha vissuto un quinquennio nero: dal 2011 a oggi ha bruciato 1000 miliardi di yen (7,6 miliardi di euro) e nei primi nove mesi dell'anno fiscale 2015-2016 ha registrato una perdita netta di 108,3 miliardi di yen (830 milioni di euro). La vendita quindi era l'unica strada per evitare il fallimento o lo smembramento.

Foxxcon è forse un brand meno conosciuto al grande pubblico, ma solo perché lavora nelle retrovie. Non ci sono smartphone o televisori con questo marchio, ma ci sono le mani dei suoi operari dietro l'assemblaggio di iPhone e altri dispositivi. Per Foxxcon, quindi, l'acquisto di Sharp potrebbe essere una porta aperta verso il salotto buono della tecnologia.

 

Tags:
sharpfoxxcongiapponecomponentisticatecnologia





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.