A- A+
MediaTech
Intel MICA, lo smartwatch è donna: il wearable diventa fashion

Tutti si sono concentrati su uno stile sportivo e linee tipiche dell'hi-tech. Tutti, tranne Intel. Il gruppo si allontana dalla strada scelta da Apple e Samsung puntando su uno smartwatch alla moda, rivolto al pubblico femminile. Ci stava lavorando dal 2014. Adesso ha presentato il risultato: si chiama MICA e sta per My Intelligent Communication Acessory. 

Nome e funzionalità non dissimili dai concorrenti. Stile lontano anni luce. L'obiettivo di Intel è dichiarato: "Andare oltre le caratteristiche che distinguono gli smartwatch sul mercato, aprendo il wearable a un uso quotidiano e per le donne".   

Intel ha bruciato le tappe. Se in media lo sviluppo di un prodotto dura dai 18 mesi ai due anni, MICA è stato concepito e pronto ad arrivare in commercio in meno di un anno. Appena in tempo per sfruttare il mercato natalizio.  

 

Tags:
smartwatchintelfaschionmoda
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.