A- A+
MediaTech
Le stampanti 3D? Superate: è già tempo delle 4D. Video

Le stampanti 3D? Sono già superate. E' tempo di 4D. Cioè? Non basta più creare oggetti. I nuovi materiali devono prendere vita, essere capaci di trasformarsi nel tempo e a seconda delle esigenze. Ma se le stampanti 3D sono già di moda, le 4D sono ancora un progetto. Che però gresce nei laboratori del Mit di Boston, grazie a una squadra guidata da Skylar Tibbits

La grande sfida dei ricercatori americani è abbandonare chip e sensori per concentrarsi sui materiali e sulle loro reazioni al calore, all'acqua o al movimento.

Tibbits immagina tubi capaci di adattarsi ai volumi dei liquidi e mattoni in grado di assestarsi in base alla pressione ricevuta. E ancora: scarpe che mutano in relazione all'attività che si sta svolgendo. 

ECCO COSA SI PUO' PRODURRE CON UNA STAMPANTE 3D


 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
stampanti4dtedmit
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.