A- A+
MediaTech
Stop alle vendite: i Google Glass sono morti (per ora)

I Google Glass hanno fallito. Alemeno per ora. Il progetto sul quale il gran capo, Sergey Brin, ci aveva messo la faccia, non è riuscita a fare il grande salto da prototipo a prodotto di consumo. La produzione dei Glass sta per essere sospesa. Un modo per prendere tempo, senza l'affanno di una deadline da rispettare. Google afferma di voler lavorare a "nuove versioni". Un altro modo per dire che c'è molto lavoro da fare. Mountain View, quindi, non abbandona il werable. Ma si tratta comunque della morte dei Glass per come li conosciamo oggi. 

Fino a ora, il dispositivo era stato reso disponibile a una ristretta cerchia di sviluppatori a 1500 dollari. Con la prospettiva di aprire al grande pubblico in tempi stretti. Era il 2013. Se, a due anni di distanza, non è successo, qualche intoppo c'è. Gli stessi sviluppatori, inizialmente entusiasti del nuovo prodotto, hanno poi ammesso che non ci sarebbero stati i passi avanti attesi. Se a questo si aggiunge la crescita della concorrenza e una tecnologia che mal si concilia con un'attesa lunga due anni, ecco spiegata la mossa di Google.

Il tema che lavorerà ai nuovi Glass avrà una nuova sede e si integrerà con quello di Nest, la società di domotica acquisita da Google un anno fa. 

 

 

 

Tags:
googlegoogle glasswearable

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.