A- A+
MediaTech
Vanity Fair, arriva Serena Danna. Lascia ‘La Lettura’ del Corriere della Sera

Continua a Vanity Fair la campagna acquisti di Daniela Hamaui. Dopo il vice direttore Malcom Pagani, Hamaui ha scelto Serena Danna, firma della Lettura del ‘Corriere della Sera’, come vice direttore digital, come scrive Prima Online. Esperta di culture digitali, prima di approdare al quotidiano Rcs e al suo supplemento domenicale, Danna ha lavorato per altre testate italiane e straniere, fra cui Il Manifesto, Il Sole 24 Ore, The Guardian e Monocle. Autrice del libro ‘Prodotto Interno Mafia’, è anche co-fondatrice della piattaforma Peninsula Talks, rivista multimediale dedicata alle professioni del nuovo Made in Italy.

Tags:
vanity fair serena dannaserena danna vanity fairserena danna
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.