A- A+
MediaTech
whatsapp

WhatsApp uno, sms zero. Le chat in tempo reale stanno uccidendo il mercato dei messaggini. Non solo una rivoluzione di costume ma anche una questione di business: con il crollo del mercato degli sms, le società di telecomunicazioni dovranno presto mettere una toppa e ripensare le proprie strategie. Secondo una ricerca pubblicata dal Financial Times, nel 2012 i messaggi scambiati via WhatsApp, iMessage di Apple, Viber e Kik sono stati 19,1 miliardi al giorno, superando così gli sms (17,6 miliardi). Una cifra sorprendente se si pensa che è una tecnologia che non esisteva fino a 5 anni fa. Non basta: entro la fine del 2013, i vecchi sms saranno fagocitati dalle chat, attraverso le quali si scambieranno oltre 40 miliardi di messaggi al giorno.

Su servizi offerti e costi di utilizzo non c'è confronto: WhatsApp costa pochi centesimi l'anno e permette di inviare facilmente anche immagini e documenti. Le imprese di telecomunicazione vedono così erodere un mercato fino a ora molto remunerativo: lo scorso anno gli sms hanno garantito introiti per 120 miliardi di dollari. Ma le chat stanno iniziando a impattare sul traffico degli operatori. E' ad esempio il caso della Spagna. Fino al 2007, i messaggini garantivano 1,1 miliardi di euro. Oggi fatturano 758 milioni. E anche il traffico complessivo è diminuito di un quinto. 

A esortarele imprese ci ha pensato anche la commissaria europea per le telecomunicazioni Neelie Kroes. Lo ha fatto, segno dei tempi, via Twitter. In un cinguettio scrive: "Le chat hanno superato globalmente gli sms. La mucca da mungere sta morendo. E' tempo per le telco di svegliarsi".

 

 

 




 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
whatsappsmstelefonia
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.