A- A+
Medicina
Aids, epidemia di hiv: Europa dell’est e Africa a rischio per mancanza fondi

AIDS, EUROPA DELL’EST E AFRICA A RISCHIO EPIDEMIA HIV-AIDS


Lo spettro dell’AIDS è ancora in agguato e l’infezione da virus HIV deve essere tenuta a bada con terapie adeguate. E’ quanto emerso dalla Conferenza internazionale sull'Aids (AIDS 2018) che si è tenuta ad Amsterdam per fare il punto su una malattia che, in molti casi, viene sottovalutata. A rischiare di più, secondo gli esperti, sarebbero le popolazioni di alcuni paesi come Africa ed Europa dell’Est dove la mancanza di adeguate misure terapeutiche potrebbe causare una forte ripresa dell’epidemia di Hiv-Aids.

 

AIDS, RISCHIO EPIDEMIA DI HIV: Più SOLDI PER FINANZIARE LE TERAPIE PER COMBATTERE L’INFEZIONE DA HIV


Senza un’efficace lotta all’Aids l’epidemia potrebbe ricominciare a mietere molte vittime, proprio come accadeva in passato. L’allarme, lanciato dagli esperti riuniti ad Amsterdam, si aggiunge ad un quadro allarmante che testimonia che l’AIDS non è una malattia in via di estinzione. Secondo gli esperti, per combattere l’infezione da Hiv e tenere a bada il virus servirebbero almeno 7 miliardi di euro. Più soldi, dunque, da investire per la lotta all’AIDS che, al momento, però non ci sono.

 

AIDS, LA RIDUZIONE DEI FONDI PER LA RICERCA. Unaids: la minaccia di una nuova pandemia entro il 2030

 

La riduzione dei fondi per la ricerca contro l’AIDS è un problema riscontrato da diverse organizzazioni mondiali. L’Unaids con il suo Programma delle Nazioni Unite per combattere AIDS e HIV ha dichiarato che la mancanza di adeguati finanziamenti costituisce una seria minaccia alla diffusione di una nuova pandemia entro il 2030.

 

AIDS, LA RIDUZIONE DEI FONDI PER LA RICERCA CONTRO L’AIDS - CAUSE


Le motivazioni che hanno determinato una riduzione dei fondi da destinare alla ricerca sono principalmente due. Da un lato, le grandi case farmaceutiche disinvestono sulla ricerca per i nuovi farmaci destinati ai paesi più poveri perché gli stessi non riuscirebbero a garantirne l’acquisto per i loro malati. Non sono soltanto i giganti del Big Pharma a disinteressarsi del problema Aids, ma anche gli USA con la promessa di nuovi tagli contro HIV e AIDS da parte dell’amministrazione Trump perché «celebrano e incoraggiano i tipi comportamento che facilitano la diffusione del virus dell’HIV». 

Tags:
aidsepidemia hivepidemia aids
in evidenza
Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

Il caso scottante

Italia ripescata ai mondiali?
La sentenza della Christillin (Fifa)

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.