A- A+
Medicina
"I Giorni della Ricerca”, una settimana per dire “Contro il cancro, io ci sono”

In Italia ogni giorno vengono diagnosticati 1.000 nuovi casi di cancro e circa 2.900.000 persone (quasi il 5% della popolazione) convivono con una precedente diagnosi di tumore (Fonte “I numeri del cancro in Italia 2014” pubblicati da AIRTUM e AIOM il 25 ottobre 2014). Dietro questi numeri ci sono storie di persone che affrontano tra paure e incertezze un’esperienza che cambia la loro vita. La ricerca, che rappresenta l’unica risposta possibile, in questi ultimi anni ha conosciuto una costante accelerazione con lo sviluppo di percorsi di prevenzione, diagnosi e cure personalizzate per molti tipi di tumore.

Il ruolo della ricerca è testimoniato dai dati di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi nel nostro Paese:  63% per le donne e 57% per gli uomini (nel 1990 era rispettivamente del 53% e 39%). Particolarmente elevata la sopravvivenza in tumori frequenti come quello del seno (87%) e della prostata (91%). Dati positivi che, tuttavia, devono tener conto che il cancro non è una, ma tante malattie differenti. Per questo è fondamentale continuare a sostenere il lavoro dei ricercatori impegnati a comprendere i meccanismi molecolari che stanno alla base dei tanti tipi di cancro con l’obiettivo di portare ai pazienti terapie innovative ed efficaci.

Oltre 5.000 ricercatori sono al lavoro finanziati da AIRC su 565 progetti e 14 grandi programmi di ricerca per trasferire le loro conoscenze dal laboratorio al letto del paziente: oggi infatti la distinzione tra ricerca di base e ricerca clinica si sta attenuando sempre di più e la multidisciplinarietà è uno strumento fondamentale per trasferire in poco tempo le conoscenze acquisite in laboratorio nelle corsie d’ospedale.

"Da tutti questi studi ci aspettiamo ricadute significative nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura dei tumori" - dichiara il direttore scientifico AIRC Maria Ines Colnaghi - "Un gruppo di ricercatori di Milano, ad esempio, ha identificato un nuovo test in grado di individuare con un semplice prelievo del sangue il tumore del polmone ai suoi esordi, fino a due anni prima della diagnosi ottenuta con TAC spirale; a Torino è stato testato in laboratorio un vaccino promettente contro il tumore del pancreas e ancora a Bari i nostri ricercatori hanno capito come sfruttare il metabolismo del colesterolo per combattere il tumore del colon. Oltre 1.500 articoli pubblicati nell’arco dell’anno dai nostri ricercatori su riviste internazionali specializzate testimoniano il valore della ricerca che finanziamo".

Quando si parla di ricerca sul cancro l’immaginario collettivo porta subito alla mente laboratori, microscopi, provette. Nei Giorni della Ricerca abbiamo scelto di rendere protagonisti, con il loro coraggio, il loro impegno, la loro passione, i veri volti di AIRC: ricercatori, medici, pazienti, volontari e sostenitori. Come ad esempio Lorenzo, che 17 anni fa è stato curato dal cancro ed è il volto scelto per rappresentare i risultati della ricerca, insieme alla moglie Ilaria, medico oncologo, e ai figli Edoardo e Ludovico.

Un appuntamento importante per informarsi e partecipare da protagonisti, con una donazione per sostenere il lavoro dei ricercatori e dire così tutti insieme: “Contro il cancro, io ci sono”.

Tags:
aircappuntamenticontrosalutemedicina
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.