A- A+
Medicina
Cibi fermentati fanno bene all’organismo e anche alle ossa. Lo studio

CIBI FERMENTATI AIUTANO LE NOSTRE OSSA,  AIUTO L'ORGANISMO PER  LA DIGESTIONE E TANTO ALTRO

 

La tecnica di fermentazione storicamente è stata utilizzata come metodo per conservare cibi e bevande. Durante il processo di fermentazione, microrganismi come batteri, lieviti o funghi convertono i composti organici - come gli zuccheri e l'amido - in alcol o acidi. Ad esempio, amidi e zuccheri in frutta e verdura vengono convertiti in acido lattico e questo acido lattico funge da conservante naturale. La fermentazione può produrre sapori piuttosto distintivi, forti e leggermente aspri.

 

CIBI FERMENTATI BENEFICI

 

Il consumo di cibi e bevande che sono stati sottoposti a fermentazione produce benefici per la salute che vanno oltre la conservazione del cibo. La trasformazione di zuccheri e amidi aumenta i batteri naturali e benefici nel cibo. Questi batteri, noti come probiotici o batteri "buoni", sono pensati per aiutare una moltitudine di problemi di salute, in particolare la salute dell'apparato digerente.
I batteri che vivono nel nostro intestino sono essenziali. Aiutano con la digestione, l'assorbimento e l'assimilazione dei nutrienti. Inoltre, svolgono un ruolo nella funzione del nostro sistema immunitario. Tuttavia ci sono batteri "cattivi" che risiedono anche nell'intestino, la sfida è raggiungere il giusto equilibrio tra batteri buoni e batteri cattivi. Quando l'equilibrio è spostato a favore dei batteri cattivi, possono insorgere sintomi quali gonfiore, stitichezza o diarrea. Questo stato di squilibrio microbico  è chiamato disbiosi o disbacteriosi.
Diete moderne, ricche di zuccheri raffinati e stili di vita intensi e stressanti possono contribuire alla disbiosi alimentando i batteri cattivi, consentendo loro di prosperare. Si ritiene che l'eliminazione di cibi raffinati ad alto contenuto di zuccheri insieme all’assunzione di cibi fermentati ricchi di probiotici riporti il corpo in equilibrio e sostenga il sistema immunitario.

 

CIBI FERMENTATI FANNO BENE ALLE OSSA

 

Un recente studio svedese condotto su 6mila donne, ha dimostrato come l'indebolimento delle ossa e in modo particolare le fratture, come quelle dell'anca, diminuiscano associando cibi fermentati a frutta e verdura.
Come spiega su La Stampa il dottor Claudio Pagano, specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo e Professore Associato di Medicina Interna presso l’Università di Padova:

«Un dato che sta emergendo dalle ultime ricerche è che, contrariamente a quanto ritenuto in passato, un maggior consumo di latte provoca un aumento e non una riduzione, del rischio di frattura nelle donne dopo la menopausa. Questo probabilmente accade perché il latte non sottoposto a fermentazione, fenomeno biochimico che avviene invece nello yogurt e nei formaggi, stimola lo stress ossidativo. Le sostanze pro-ossidanti favoriscono l’indebolimento dell’osso e dell’apparato muscolare, condizioni che facilitano le cadute e le fratture dopo la menopausa e negli anziani. Secondo questo studio nelle donne in post-menopausa quindi sarebbe da preferire l’assunzione di calcio attraverso i prodotti a base di latte fermentato piuttosto che con il semplice latte perché sono più poveri di sostanze pro-ossidanti».  

 

CIBI FERMENTANTI ELENCO

 

Ecco un elenco di cibi fermentati che fa bene all’organismo

  • Kefir – latte fermentato simile allo yogurt, il kefir contiene diversi ceppi di batteri e lievito. Il Kefir è ricco di minerali e vitamine, in particolare le vitamine del gruppo B e la vitamina K
  • Crauti - Facile da preparare in casa, questa tipologia di cavolo è ricca di fibre e vitamine A, C, K e varie vitamine del gruppo B. È anche una buona fonte di ferro, manganese, rame, sodio, magnesio e calcio
  • Miso - Questa pasta tradizionale giapponese è composta da semi di soia fermentati e cereali composti da milioni di batteri benefici. È ricco di minerali essenziali e una buona fonte di varie vitamine del gruppo B, vitamine E, K e acido folico
  • Kimchi: più piccante dei crauti, Il Kimchi è un piatto di origine coreana a base di cavolo fermentato. Contiene vitamine A, B1, B2 e C e minerali come ferro, calcio e selenio
  • Lassi - Il lassi è una bevanda Āyurvedica a base di yogurt, prodotta a partire da latte inacidito, il lassi è stato bevuto per secoli come bevanda da yogurt prima di cena. È un prodotto popolare per ottenere batteri probiotici
  • Kombucha - Un tè nero gassato e fermentato. Il lievito trasforma lo zucchero in alcol e anidride carbonica, ei batteri chiamati acetobacter convertono l'alcol in acido acetico, dandogli un sapore aspro. 
  • Tempeh - un'altra versione di fagioli di soia fermentati, tempeh è una ricca fonte di proteine, quindi una buona scelta per i vegetariani
  • Pane: alcuni tipi di pane il lievito madre. Il lievito madre è un impasto fermentato in cui si sviluppano batteri e fermenti lattici che favoriscono la lievitazione naturale.
  • Yogurt - I batteri lattobacilli convertono lo zucchero del lattosio nel latte in glucosio e galattosio che si degradano ulteriormente in acido lattico, dando allo yogurt il suo sapore aspro. I batteri vivi rimangono nello yogurt e forniscono un prezioso contributo alla microflora intestinale
Iscriviti alla newsletter
Tags:
cibi fermentati
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.