A- A+
Medicina
Coronavirus, EasyTemp: il cerotto che monitora la temperatura

Coronavirus, EasyTemp: il cerotto che monitora la temperatura

Un cerotto che monitora la temperatura con una tecnologia flessibile che potrà essere di supporto anche per i pazienti affetti da Covid-19.

Si tratta del dispositivo realizzato dalla AEBiosystem, startup innovativa laziale che coniuga innovazione tecnologica e micro-elettronica biomedicale.

Il dispositivo, denominato EasyTemp, è frutto della campagna chiusa a 180 mila Euro, il doppio rispetto all’obiettivo iniziale di 90 mila Euro, curata dalla piattaforma di equity crowdfunding Lifeseeder, specializzata nella filiera Life Science, nata dall’esperienza del Cluster delle Scienze della Vita del Lazio “CHICo” ed in grado di gestire tutte le fasi d’investimento di una Pmi o start up.

Grazie all’uso di cerotti igienici e sostituibili il dispositivo può essere applicato saldamente in aree del corpo non invasive. Ciò consente di avere un rilevamento della temperatura corporea estremamente rapido (0,3 sec) e preciso (± 0,1 ° C).

Il suo sistema di monitoraggio è in grado di controllare la temperatura a intervalli scelti dall’operatore (es.: ogni 30 secondi, ogni 1 minuto, ogni 15 minuti, ecc.) e trasmettere i dati ad una app mobile attraverso la sua tecnologia Ble o Nfc.

I numeri

Poiché l’aumento della temperatura corporea è il primo parametro che indica che il corpo si sta preparando a combattere infezioni producendo anticorpi, i medici di tutto il mondo traggono conclusioni e fanno le loro prime ipotesi sulla malattia in base alla lettura di questo valore.

– In Europa e in Italia oltre l’8% della popolazione si ammala di influenza ogni anno

– In Italia, il tasso medio di ospedalizzazione è del 3,2% della popolazione in età pediatrica

– Ogni anno in Italia ci sono 51.000 ospedalizzati a causa di malattie infettive

– In Europa, si effettuano quasi 70 milioni di misurazioni della temperatura ogni anno

“In questo particolare momento di difficoltà economica siamo riusciti a supportare una startup dinamica e competitiva grazie al nostro network - ha dichiarato Fabio Miraglia, Amministratore di Lifeseeder Spa – chiudendo la campagna di investimento in overfunding!

Lifeseeder, infatti, prima piattaforma italiana di equity crowdfunding esclusiva del Life Science, si sviluppa dall’ecosistema del Cluster CHICO per rispondere alle esigenze di realtà imprenditoriali in pieno sviluppo.

Socia Fondatrice di Sapienza Innovazione, segue progetti da incubare, accelerare, finanziare affinchè questi possano avere il loro compimento sul mercato.

Al suo interno, soci di grande rilievo quali il Gruppo Giomi, Fabinvest società del Gruppo Bsp Pharmaceuticals, Atid e diversi imprenditori locali che vedono in Lifeseeder un vero motore di sviluppo ed innovazione. Dunque, prestiamo molta attenzione alle esigenze delle società in cerca di investitori, poiché siamo convinti che un progetto diventa grande se si gestisce al meglio ogni sua fase di crescita”. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscerotto coronaviruscure covid
    in evidenza
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi

    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

    Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.