A- A+
Medicina
Gastroenterologia esami diagnostici:il 30% di quelli che si fanno sono inutili

I gastroenterologi lanciano l’allarme: «Troppi esami, rischi e costi inutili»

 

Lo stato italiano brucia ben 30 milioni di euro per 500 mila procedure evitabili: Il 25-30% delle gastroscopie e delle colonscopie che si fanno oggi in Italia sono inutili. A dirlo è la Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva (SIGE)

 

Allarme gastroenterologi: il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

 

La denuncia del SIGE: in Italia vengono «richiesti in numeri esorbitanti e spesso al di fuori delle corrette indicazioni. Colpa della medicina difensiva ma anche di una mancata conoscenza delle corrette indicazioni. E le conseguenze sono pesanti per le casse dello stato e per la salute dei pazienti».

L'80% degli esami endoscopici infatti, sottolinea il SIGE, non vengono richiesti da medici specialisti gastroenterologi, ma dal medico di famiglia, da altri specialisti o dagli stessi pazienti.

L’invito è dunque quello di effettuare questa tipologia di esami, in particolare di esofagogastroduodenoscopie (Egds) e colonscopie, solo se realmente necessari affidandosi ad uno specialista per la prescrizione.

Tags:
gastroenterologiagastroenterologocolonscopiasige
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.