A- A+
Medicina
Hiv: in Italia 15% infetti non lo sa e 50% diagnosi tardiva. AIDS CHOC

Hiv: in Italia 15% infetti non lo sa e 50% diagnosi HIV tardivo. AIDS CHOC


HIV, in Italia il 15% dei portatori della infezione non ne e' consapevole ed 1 diagnosi su 2 e' tardiva, a fronte di 4mila nuove diagnosi l'anno senza variazione sensibili negli ultimi 10 anni. Allarmante la frequenza di nuove infezioni tra omosessuali maschi. Insomma, è allarme Aids. E' oggetto di discussione a Baveno in occasione del 15/mo Congresso Internazionale della Societa' Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit) al quale partecipano oltre 800 specialisti.


Hiv, Simit: in Italia il 15% dei portatori non ne è consapevole. AIDS allarme. I dati


La Simit, in collaborazione con il ministero della Salute, sta scrivendo delle linee guida per una piu' corretta informazione e prevenzione. Oltre 90.000 persone sono attualmente o in terapia o in contatto con i centri specializzati. La stima è che altre 20.000/30.000 non sono consapevoli dell'infezione o non sono in contatto con i centri. Delle circa 4.000 nuove diagnosi di infezione registrate ogni anno, oltre la meta' e' diagnosticata quando l'infezione e' gia' in uno stadio avanzato.


AIDS E HIV, I RISCHI DEGLI OMOSESSUALI


I giovani maschi che fanno sesso con maschi hanno un rischio di infettarsi, se non si proteggono, circa 20 volte di piu' rispetto agli eterosessuali. Le persone che hanno una infezione sia da Hiv che da HCV (epatite C), spiega Massimo Galli, vicepresidente Simit, ''presentano un andamento della malattia epatica piu' rapido. Uno dei temi caldi del momento e' il poter estendere al massimo delle persone con coinfezione Hiv-HCV, le terapie con farmaci anti HCV. Superando le barriere di ordine economico fino ad ora imposte, che hanno limitato le possibilita' di terapia solo a coloro che presentavano una malattia epatica gia' avanzata''.


HIV E AIDS: LE REGIONI COL TASSO PIU' ALTO DI MALATI E SIEROPOSITIVI


Le regioni italiane con il numero piu' alto di  persone che vivono con Hiv/AIDS sono Lombardia, Lazio e Liguria. 


AIDS, HIV: LA TERAPIA FUNZIONA, MA...


La terapia funziona: la mortalita' per Hiv/AIDS e' crollata, e la qualita' di vita per le persone colpite e' molto migliorata. Tuttavia la malattia non e' sconfitta e alla sospensione della terapia segue di regola la ripresa della replicazione del virus e della progressione della malattia. Secondo l'Istituto Superiore di Sanita', la maggioranza delle nuove diagnosi di infezione da Hiv e' attribuibile, in Italia, a rapporti sessuali non protetti, che costituiscono l'84.1% di tutte le segnalazioni.

Tags:
aidshivaids hivaids italiahiv italiaaids diagnosihiv diagnosi
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.