A- A+
Medicina
Pessimismo fa male al cuore. Rischio infarto. ALLARME PESSIMISMO, ecco perché

Pessimismo fa male al cuore. Rischio infarto. ALLARME PESSIMISMO


Pensare positivo aiuta il cuore: nei pessimisti raddoppiato il rischio infarto


Pessimismo e cuore: raddoppia il rischio infarto. O meglio i pessimisti sono a rischio malattia delle coronarie, le arterie che portano ossigeno al cuore e se si chiudono o sono ostruite possono provocare un infarto. Lo spiega una ricerca pubblicata sulla rivista BMC Public Health (studio fatto in Finlandia presso l’ospedale centrale Paeijaet-Haeme) che ha coinvolto 2.267 individui (52-76 anni) il cui stato di salute è stato monitorato nel corso di tanti anni, seguendo i i fattori che possono favorire un decesso per causa cardiovascolare.


INFARTO, PESSIMISMO ACCANTO AL DIABETE


Secondo lo studio per cuore e infarto oltre ai classici fattori di rischio (diabete, vizio del fumo, etc) si aggiunge il pessimismo. I partecipanti sono stati sottoposti a un questionario per classificare la loro indole (pessimista o ottimista).


PESSIMISMO E INFARTO RADDOPPIATO


I volontari dovevano dire quanto si riconoscessero in affermazioni come ”se il futuro è incerto a me senz’altro andrà tutto bene’ (segno di ottimismo), oppure “se una cosa puo’ andare storta sicuramente per me andrà male” (segno di pessimismo). I più pessimisti sulla scala di valutazione usata hanno un rischio di morte per malattia coronarica piu’ che doppio. 


OTTIMISMO SALVA CUORE? DUBBI


L’ottimismo, però, non e’ stato riconosciuto come tratto caratteriale ‘salva-cuore’, non sembra comportare benefici cardioprotettivi.


PESSIMISMO, CUORE E INFARTO: PARLA LO SCIENZIATO


"Elevati livelli di pessimismo sono stati precedentemente legati a fattori che influenzano la salute, come ad esempio l’infiammazione, ma i dati sul legame tra il rischio morte per malattia delle coronarie e l’ottimismo e il pessimismo come tratti di personalità sono relativamente scarsi”, commenta Mikko Pänkäläinen, autore principale dello studio. Secondo i ricercatori, alla luce dei risultati di questo nuovo studio, si può iniziare a pensare di utilizzare il pessimismo come campanello d’allarme per la salute del cuore. “I livelli di pessimismo possono essere misurati facilmente e il pessimismo potrebbe essere uno strumento molto utile insieme ad altri fattori di rischio noti, come il diabete, l’ipertensione o il fumo, per determinare il rischio di mortalità per malattie coronariche”, dice Pänkäläinen. 


 

Tags:
pessimismocuorepessimismo cuorepessimismo infartoinfarto
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.