A- A+
Medicina

Natascia, è una ragazza che ha scoperto presto di essere affetta dalla malattia di Parkinson. Andrea è un giornalista fallito che viene colpito da una terribile malattia neuromuscolare e ritrova paradossalmente le energie e le forze del passato. Cécile è una moglie unita da trent’anni al suo Daniel che tenta di strappare dalla morsa dell’oblio dell’Alzheimer. Santa Costanzo è un medico che diventato paziente scopre un mondo in parte sconosciuto.

Sono storie di malattia ma anche di lotta, di speranza e guarigione quelle raccontate nei 5 libri finalisti della seconda edizione del Premio Letterario “Leggi in Salute – Angelo Zanibelli”. Storie che aiutano a comprendere, che analizzano i differenti punti di vista medico-paziente e si pongono interrogativi sulla pratica medica.

Alla premiazione è interveuto il  ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in qualità di giurato d’onore. Presente anche la giuria presieduta da Gianni Letta e composta da rappresentanti del mondo delle Istituzioni e specialisti dell’informazione sanitaria: Giulio Albanese, missionario e giornalista, Maria Emilia Bonaccorso, giornalista di salute per Ansa, Emilia Grazia De Biasi, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, Mariapia Garavaglia, già Ministro della Sanità e Senatrice della Repubblica, Andrea Mandelli, Presidente Fofi, Carla Massi, giornalista de Il Messaggero, Luca Pani, Direttore generale AIFA, Annarosa Racca Presidente Federfarma, Massimo Scaccabarozzi Presidente Farmindustria e Andrea Zanibelli, membro di diritto e figlio dell’Ing. Zanibelli. Condurrà Antonio Polito. Sarà inoltre assegnata la menzione speciale “Personaggio dell’anno” al professor Silvio Garattini, presente alla cerimonia per ritirare il premio.

Trentanove le opere in concorso valutate dalla giuria, 5 le finaliste che saranno introdotte da un testimonial noto al grande pubblico: Antonio Crispino (Corriere della Sera) presenterà Prigioniera della mia innocenza di Natascia Berardinucci, Dario Antiseri (filosofo e docente italiano) Come si ragiona in medicina. Il dialogo tra sapere, esperienza, logica e intuizione di Vito Cagli, Franco Di Mare (giornalista e conduttore televisivo) introdurrà La difficoltà di essere speciali di Santa Costanzo e Renzo Scortegagna, Carmen Lasorella (Rainet) Questa notte è la mia di Alberto Damilano e Mara Venier (conduttrice televisiva) Alzheimer mon amour di Cecile Huguenin. In occasione della cerimonia di premiazione sarà assegnato anche il premio “Destinazione Paziente 2.0”, rivolto alle donne under 30 che hanno ideato un progetto per facilitare, attraverso la tecnologia, l’accesso e il flusso di informazione da e verso i pazienti. I finalisti sono: “Littleliar” di Idalba Loiacono e “La cartella clinica tascabile” di Angelica Sgarangella.

Il Premio Letterario “Leggi in Salute – Angelo Zanibelli”, nato per promuovere la letteratura come strumento di divulgazione sui temi della salute, si svolge quest’anno sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
salutezambellilorenzinpremio
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.