A- A+
Milano
Aggressione e rapina, preso il "branco" di Milano

I Carabinieri della Compagnia Milano - Monforte, a conclusione di un'articolata indagine, hanno dato esecuzione a quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti cittadini sudamericani, ritenuti gli autori, assieme ad altre otto persone (2 stranieri e 6 italiani), di cui tre minorenni, denunciate in stato di liberta', di una violenta rapina ai danni di alcuni giovani milanesi. Le investigazioni sono iniziate nel mese di maggio, a seguito di una brutale aggressione del branco, composto da giovani di diverse nazionalita', contro tre ragazzi e una ragazza italiani che, all'uscita da un locale, sono stati bloccati a bordo della vettura, circondati e rapinati dai coetanei, armati di coltello, cocci di bottiglia e pietre.

La vittima piu' grave, dopo un periodo di osservazione, e' stata dimessa con una prognosi di oltre 40 giorni. Un documento d'identita' caduto dalle tasche di uno dei rapinatori e raccolto fortunosamente dalle vittime, i filmati delle telecamere della zona e l'esame dei tabulati telefonici hanno consentito ai Carabinieri di identificare i membri del branco ed accertarne le responsabilita'. I quattro sudamericani, in particolare, dovranno rispondere di rapina, lesioni pluriaggravate e danneggiamento.

Tags:
aggressionemilano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.